MILAN, A GENNAIO IN TANTISSIMI CON LA VALIGIA PRONTA

Sinisa Mihajlovic vuole tagliare dalla propria rosa i giocatori non considerati all’altezza della maglia rossonera.

Dopo uno scialbo 0-0 con l’Atalanta in cui hanno pesato molto le assenze di Bertolacci e Bonaventura, il Milan si ritrova in una buona posizione di classifica ma senza certezza alcuna per quel che riguarda il gioco e il fattore continuità nel risultati.

Mihajlovic pare essersi stufato di parecchi elementi all’interno della sua rosa e vorrebbe liberarsene:

  • Keisuke Honda: il trequartista nipponico è stato, fino ad ora, una grandissima delusione e sembra solo l’ombra del giocatore che tante ottime cose ha fatto vedere ai tempi del CSKA Mosca. Su di lui ci sono moltissime squadre inglesi e al momento, in vantaggio, pare esserci il West Ham di Slaven Bilic, autore di una stagione incredibile fino a questo momento. La cura Bilic sembra aver rivitalizzato giocatori considerati finiti come il duo argentino Zarate – Lanzini, che possa ripetere la stessa magia con Honda? Il Milan per lasciar partire il giocatore chiede 7 milioni di euro, l’affare sarebbe comunque importante per le casse rossonere per il semplice fatto che il giocatore è stato acquistato a parametro zero;
  • Antonio Nocerino : Un giocatore che, secondo Miha, non dovrebbe essere più al Milan da molto tempo. E’ considerato solo un peso dal tecnico Serbo che, a volte, lo ha schierato solo in ottica di una futura rivendita;
  • Jesus Fernandèz Saez ‘Suso’ : Suso sembra essere un’altra meteora in casa rossonera e, infatti, non è mai riuscito a esprimersi in modo continuo, nè con Inzaghi, nè con Mihajlovic, al Milan piacciono moltissimo Vazquez e Perotti, lo spagnolo potrebbe essere inserito come contropartita tecnica per provare ad abbassare il prezzo di uno di questi due giocatori;
  • Josè Mauri : Il giovane centrocampista italo-argentino non è, almeno per il momento, nel progetto tecnico di Mihajlovic che proprio non lo vede, dovrebbe comunque partire in prestito, è ancora giovane (classe 96′) e quindi il Milan vuole prima valutarlo e non venderlo così su due piedi;
  • Cristian Zapata : All’inizio, con la cura Miha, sembrava essere tornato sui livelli dell’Udinese, addirittura segnando contro la sua ex squadra, eppure rimane comunque con la valigia in mano sulla lista partenti, la sensazione è che i prossimi mercati del Milan si orienteranno nettamente verso una rivoluzione dell’intero pacchetto arretrato;
  • Philippe Mexès : La situazione del centrale francese è difficile da comprendere, in estate era stato venduto alla Fiorentina, poi Berlusconi ci ha ripensato e ha posto il veto sulla sua cessione, probabilmente farà la valigie in estate, così come l’ex Chelsea e PSG Alex;
  • Jeremy Menèz : Esatto, a sorpresa potrebbe essere il fantasista francese, autentico trascinatore dei rossoneri nella passata stagione, il sacrificato di lusso. Piace al West Ham che vorrebbe costruire con Dimitri Payet una coppia tutta pazzia-genialità dietro le punte, al momento in pole c’è il WBA. Il prezzo è stato fatto : 12 milioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...