INTER’S GOT TALENTS

Roberto Mancini

I talent scout nerazzurri sono letteralmente scatenati per regalare nuovi, giovani, talenti a mister Roberto Mancini.

Ecco la lista di nomi con la relativa situazione:

DIEGO LAXALT – Il centrocampista classe 1993 è in prestito al Genoa di Enrico Preziosi, che ha un diritto di riscatto fissato a 2,5 milioni du euro. L’Inter, dal canto suo, con un milione in più potrebbe controriscattarlo e metterlo a disposizione di Roberto Mancini per la prossima stagione. La decisione spetta allo stesso Mancini, ma sembra che il ragazzo sia riuscito a convincerlo al 100%.

FRANCESCO BARDI – Il portierino italiano non ha trovato grande spazio con la maglia dell’Espanyol, dov’è andato in prestito quest’estate. L’Inter sta pensando di riportarlo a Milano e utilizzarlo come secondo portiere per questa stagione, anche per valutarne la crescita a fianco di un campione come Samir Handanovic.

MARKO GRUJIC – il mediano classe 96′ è sicuramente il nome più in voga in orbita Inter. Il giocatore vuole andare via dalla Stella Rossa e i suoi dirigenti sono pronti ad accontentarlo, consci di non poterlo trattenere. Il DS Piero Ausilio e Dejan Stankovic, ex centrocampista dell’Inter (ora club manager), hanno già avuto modo di chiacchierare con il ragazzo, a cena, due sere fa. L’obiettivo della società nerazzurra è quella di bloccarlo e portarlo a Milano a Giugno oppure prenderlo ora e ‘parcheggiarlo’ ad una società amica come il Chievo Verona per 6 mesi, come già successo in passato per Julio Cesar. Inter assolutamente in pole per il ragazzone serbo: a 6 si chiude, l’offerta nerazzurra è arrivata ‘solo’ a cinque, per ora.

JONATHAN CALLERI – In Argentina sono sicuri: è lui il post Palacio per l’Inter. Al quotidiano sportivo argentino ‘Olè’, il tecnico degli Xenéizes, Arruabarrena, ha confessato che trattenere il ragazzo con la forza sarebbe da egoisti. Su di lui ci sono Chelsea e Inter. I nerazzurri vogliono giocarsi la carta Rodrigo Palacio, ormai a fine contratto, che non disdegnerebbe affatto un ritorno nella sua squadra del cuore. Il Boca sta pensando eccome a questo scambio, sulla falsa riga della trattativa Tevèz – Vadàla con la Juventus.  Sicuramente tutti sarebbero accontentati da questa trattativa: il Boca, vista il probabile ritorno di Osvaldo (in rotta col Porto) e questo possibile scambio con l’Inter, creerebbe un tridente devastante col già presente Tevèz… e Calleri? Potrebbe finalmente giocarsi le sue carte in una squadra ambiziosa che da sempre punta su calciatori argentini.

STEFANO SENSI – Il centrocampista del Cesena piace moltissimo a Mancini che è già andato di persona a visionarlo al Manuzzi. Il prezzo è di almeno 9 milioni e diverse fonti dicono che in pole ci sia il Milan. Mancini continua a osservare e sondare il terreno. Dopo aver perso Verratti nel 2012 non sembra che i nerazzurri abbiano voglia di perdere un altro treno. Piace molto anche il suo compagno di squadra (e di reparto): FRANCK KESSIE’.

MARKO PJACA – Ausilio lo considera un Perisic dal piede opposto. L’ala destra della Dinamo Zagabria, classe 95, ha un prezzo molto alto: 20 milioni. E’ stato monitorato dagli 007 nerazzurri ma è seguito anche dalle due squadre di Manchester, Arsenal, Liverpool, Milan e Atletico Madrid. Il croato non disdegna la destinazione milanese, con Brozòvic e Perisic che caldeggiano il suo acquisto ma l’Inter dovrebbe avere una grossa entrata per provare l’assalto. C’è stima reciproca, trattativa in evoluzione.

STEFANO SABELLI, JACOPO SALA, ADAM MASINA – Un trio di terzini italiani per provare a trovare il giusto vice Santon. Montoya tornerà al Barcellona dopo neanche una presenza e l’Inter si muove alla ricerca di un sostituto. In pole c’è Meunier, terzino classe 90′ del Brugge. Degli italiani convincono molto Sabelli, che può giocare a destra e a sinistra, Masina, autore già di tre assist e fresco di convocazione in under 21 mentre Jacopo Sala del Verona, nonostante il periodo difficile, piace per la sua capacità di svolgere più ruoli. Non è escluso che i nerazzurri possano provare a prendere due di questi tre. Se arrivassero le offerte giuste, a parte Telles e Santon, nessuno è sicuro del posto: Juan Jesus, Dodo, Nagatomo e D’ambrosio avvisati.

NIKOLA VLASIC – Per ora solo sondaggi e qualche chiacchierata informale con l’Hajduk. Il giocatore sembrava in scadenza, la società ha parlato di un suo imminente rinnovo. Difficile, il prezzo del classe 97′ è 15 milioni.

ANTE CORIC – Al giocatore piace l’Inter, all’Inter piace il giocatore. Fosse per questo il ragazzo sarebbe già a Milano. Alla Dinamo si è creato un paradosso: Coric è considerato il miglior talento della squadra (con Pjaca) ma non viene considerato da allenatore e società. La concorrenza è foltissima e internazionale, con il Porto che ha già offerto 14 milii di euro.

JULIAN BRANDT – Sondaggi informali e piccoli colloqui telefonici con la dirigenza del Bayer Leverkusen. Il contratto fino al 2019 e il prezzo alto non aiutano.

OGUZHAN OZYAKUP – Il mediano del Besiktas e della nazionale turca sembrava ad un passo nello scorso mercato estivo. Ora la trattativa è più complicata perchè i bianconeri chiedono ben 12 milioni per lasciarlo partire. Un peccato se si pensa che prima del suo exploit tecnico il suo valore era di soli 4 milioni.

YOURI TIELEMANS – Il mediano classe 97′ dell’Anderlecht è considerato uno dei migliori talenti di tutto il Belgio. Per questo motivo, e per i 40 milioni chiesti dall’Anderlecht, la trattativa è finanziariamente impossibile da sostenere per le casse nerazzurre. Il giocatore è un pallino del DS Piero Ausilio ma le squadre più vicine al giocatore sono Manchester United e Liverpool.

JESE’ RODRIGUEZ – L’ala spagnola classe 1992 del Real Madrid sembrava un ipotesi plausiblissima ma l’offerta dell’Arsenal di circa 30 milioni ha eccessivamente alzato le richieste del presidente del Blancos, Florentino Perèz che chiede almeno il doppio dei soldi.

DANIELE RUGANI – Sembra qualcosa di surreale: la Juventus che cede uno dei suoi migliori talenti, all’Inter poi… ma scherziamo? Mancini lo ha chiamato davvero chiedendogli informazioni sulla sua situazione ma la trattativa è pressochè impossibile.

ANDRIJA ZIVKOVIC – Il talentuoso esterno serbo sembra ormai sfumato. Il Partizan Belgrado ha già un accordo di massima con il Benfica, la concorrenza per i lusitani è quella del BVB di Thomas Tuchel. Trattativa troppo avanzata per provare ad inserirsi.

JOSE’ SEMEDO – Il terzino del Benfica piaceva ma è ormai lontanissimo dopo la rottura del crociato anteriore.

LEROY SANE’ – L’interesse per l’esterno dello Schalke non risulta. L’inter può aver inviato qualche osservatore ma non ci sono stati sondaggi, nè tantomeno colloqui con il club di Geiselkirchen.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...