INTER: UFFICIALE PASSAGGIO A SUNING, PRIORITA’ MEDIANO

tourè.jpg

Oggi è arrivata l’ufficialità del passaggio dell’Inter al Suning Commerce Group di Zhang Jindong. I cinesi hanno acquistato il 70% della società nerazzurra, Moratti esce di scena. Calciomercato ancora bloccato dai vincoli imposti dall UEFA per il rispetto del Fair Play Finanziario. Brozovic e Melo in uscita, si cerca un mediano completo.

L’obiettivo prioritario è trovare un centrocampista top, capace di cambiare il volto della mediana nerazzurra e, dopo aver ultimato i colpi Banega e T.Vilhena a parametro zero, dedicarsi alla ricerca di un centrocampista complementare.

IL CENTROCAMPISTA TOP

Dopo la svolta societaria, si deve dare una svolta al gioco. E per dare una svolta al gioco serve un grande centrocampista. Sono usciti tanti nomi dal calderone del calciomercato. Ovviamente il primo nome è quello di Yaya Tourè, figliol prodigo di Roberto Mancini. Il centrocampista ivoriano classe 83′ vuole lasciare il Manchester City ed il tecnico jesino vorrebbe riabbracciarlo in quel di San Siro. Il problema principale, come confermato ieri sera dal DS nerazzurro Piero Ausilio, è legato all’altissimo ingaggio che Tourè precepisce tra le file dei blue di Manchester, di circa 13 milioni di euro. E’ giusto specificare che lo stesso Yaya Touré sarebbe disposto a venire incontro alle esigenze finanziarie del club nerazzurro, ora in mano al magnate cinese Zhang Jindong, dimezzandosi l’ingaggio.

Non è escluso che sia proprio lo stesso presidente del Suning Commerce Group a voler fare un regalo ai nuovi tifosi (“porteremo l’appeal dell’Inter in alto, in modo da attrarre le stelle del calcio che conta“, parole della conferenza stampa di stamattina). Ma in che modo? Sarebbe necessaria l’uscita di Marcelo Brozovic, che piace al Real Madrid, alla Roma e alle big di Premier League. La salvezza dell’Inter per il prossimo calciomercato potrebbe chiamarsi Jiangsu Suning. La squadra cinese, sempre di proprietà del Suning Commerce Group, potrebbe acquistare il centrocampista ivoriano a titolo definitivo, per poi girarlo all’Inter in prestito gratuito,e con ingaggio pagato. Il compromesso? convincere l’ivoriano a giocare due anni in prestito a Milano, per poi iniziare, a fine prestito, un breve e ricca avventura biennale in Chinese Super League, proprio con la maglia del Jiangsu.

Il secondo nome della lista risponde al nome di Lucas Biglia, regista argentino della Lazio. Claudio Lotito non tratta per meno di 20 milioni di euro. La sua valutazione economica ha scoraggiato l’Inter nell’affondare il colpo. E’ seguito molto da vicino anche dalla Juventus, che potrebbe salutare Hernanes (che ha fruttato all’Inter diversi bonus nel campionato da poco terminato) e Pereyra. L’Inter potrebbe cercare di ammorbidire il prezzo del giocatore inserendo nell’affare diversi esuberi della rosa come Andrea Ranocchia, il deludente Eder (che però potrebbe avere una seconda chance) e Jonathan Biabiany. Una trattativa di tale portata potrebbe coinvolgere anche Antonio Candreva, considerato l’alter ego di I.Perisic per la fascia destra nerazzurra.

L’ultimo nome, ma non per la qualità e il talento, è l’esperto Bastian Schweinsteiger. Varie indiscrezioni inglesi parlano di un Mourinho non intenzionato a puntare sull’ex Bayern. La soluzione potrebbe essere un approdo nel club nerazzurro, magari in prestito con diritto di riscatto. Sono voci non ancora confermate, ma la trattativa non sarebbe troppo complicata da mettere in piedi.

ACQUISTI COMPLEMENTARI?

Il primo nome, quello che farebbe più comodo, è Ramires, ex tuttocampista del Chelsea ed attualmente di proprietà del… Jiangsu Suning. L’Inter potrà acquistare dai cugini cinesi solo uno tra l’estroso esterno Alex Teixeira e il centrocampista brasiliano: sono entrambi extracomunitari e uno slot è appena stato occupato dl terzino turco Caner Erçin. Ramires sarebbe sicuramente più utile al gioco nerazzurro per la sua innata duttilità: un mediano, interno, esterno e trequartista. Potrebbe ricoprire le stesse funzioni di Marcelo Brozovic. Fattore che non va assolutamente dimenticato è la grande esperienza internazionale che Ramires è riuscito a costruirsi negli anni londinesi a Stamford Bridge. Ovviamente, come per Yaya Tourè, lo stipendio sarebbe interamente pagato dal Jiangsu.

Sono tantissimi i nomi made in Sudamerica: il primo è il nuovo Chino, Miguel Almiron. Il centrocampista classe 94′ di proprietà del Lanus, capace di fare sia l’interno che l’esterno di centrocampo, ha aperto ad eventuali offerte da parte dei club europei interessati. Inter alla finestra, insidiata da Benfica e Siviglia. Javier Zanetti, stupito dalle qualità del ragazzo, si è già mosso per convincerlo a sposare la causa nerazzurra. Il prezzo è ancora abbordabile ma bisogna sbrigarsi, prima che un alto rendimento in Copa America porti ad una crescita esponenziale del valore di mercato del giovane calciatore.

Sempre in Argentina, ma dalle parti di Avellaneda, parlano di un Inter matta per l’interno di centrocampo Marcos Acuna, dinamico centrocampista classe 1991. I dirigenti del club biancazzurro hanno spiegato che l’Inter era venuta, durante diverse partite, a visionare le prestazioni di Oscar David Romero, classe 1992, altro interessante talento dell’Academia.

Sembra essere ormai sfumato Roberto Soriano della Samporia, sul quale l’Inter aveva una forte opzione che ha deciso di non esercitare. Il centrocampista blucerchiato, originario di Darmastadt, piace moltissimo al Torino del nuovo corso di Sinisa Mihajlovic e soprattutto al Borussia Dortmund  di Thomas Tuchel, che ha appena perso Ylkay Gundogan, volato da Pep Guardiola al Manchester City. Ferrero non tratta sotto i 12 milioni di euro. Dalla Samp, ma via Estudiantes, potrebbe arrivare Joaquin Correa, talentuoso jolly della mediana di Vincenzo Montella. Di fatto, Massimo Ferrero non ha pagato l’ultima quota pattuita a Juan Sebastian Veron, presidente dell’Estudiantes che, in tal senso, si starebbe muovendo per favoreggiare l’Inter nella corsa all’ambito giocatore.

Chi fa impazzire Roberto Mancini è il regista uruguaiano classe 97′ Rodrigo Bentancur. Sul giocatore ha un’opzione morale la Juventus, nela trattativa che ha riportato Carlitos Tevez alla Bombonera. L’Inter ha avanzato una prima proposta di 6/7 milioni e si dice fiduciosa per il buon esito dell’affare, il Boca pretende almeno 10 milioni ed il giocatore piace molto anche a Real Madrid e Arsenal. Vengono costantemente monitorati Walace del Gremio, un volante moderno classe 95′, e Niccolò Barella, tuttocampista classe 97′ del Cagliari.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...