ANDREW RAYAN GRAVILLON, SULLE ORME DI VARANE

toro.jpg

NOME E COGNOME: Andrew Rayan Gravillon

ANNO DI NASCITA: 1998

RUOLO: difensore centrale

NAZIONE: Francia, Guadalupa

PIEDE: destro

FISICO: 188 cm x 75 kg

Mi ispiro a Raphael Varane e a Kurt Zouma, ma in realtà sarebbe perfetto essere un mix tra questi due grandi campioni“, parole di Andrew Gravillon, centrale di difesa dell’Inter Primavera di Stefano Vecchi, vincitrice dell’ultima Coppa Italia di categoria dop aver sfiorato la finale di campionato e quella del Viareggio, vinte rispettivamente da Roma e Juventus.

Gravillon è nato a Pointe-à-Pitre nel 98′ da una famiglia di umili origini. Successivamente, si trasferisce a Garges, dove inizia a giocare per la squadra locale, vale a dire l’omonima Garges les Gonnesse. In luoghi del genere non c’è la pressione di dover giocare sempre al massimo delle proprie possibilità, anche perchè di osservatori se ne sono visti davvero pochi, anzi, non se ne sono visti praticamente mai.

Un giorno, uno dei suoi maestri convince il ragazzo a partecipare ad un torneo a Garge ed il caso vuole che gli osservatori dell’Inter, che hanno scovato gente come Biabiany in partite dell’oratorio, siano presenti a quel ritrovo di giovani calciatori. Probabilmente è stato quel torneo a cambiare la vita del ragazzo, che entra nella cantera nerazzurra all’inizio di Luglio del 2014.

In questa stagione, agli ordini di Stefano Vecchi, Gravillon avrebbe dovuto svolgere il ruolo di comprimario dei titolarissimi Razvan Popa e Fabio Della Giovanna, il capitano designato. Nel giro di pochissimo tempo ha dato parecchio filo da torcere ai colleghi, guadagnandosi la maggior parte delle volte un posto nell’undici iniziale (il più delle volte al posto di Popa, condizionato da diversi problemi fisici).

Per il futuro, lo statuario ragazzo originario della Guadalupa vede solo nerazzurro, club con il quale sogna di esordire in Serie A. L’ex calciatore nerazzurro, Benito Carbone, ed anche il direttore del settore giovanile interista, Roberto Samaden, lo hanno definito come uno tra i più futuribili dell’attuale squadra Primavera dell’Inter, insieme all’esterno Baldini, Manaj, il portiere Ionut Radu e il suo connazionale Axel Bakayoko. Mancini ci pensa, magari per le prossime tournéé estive e come possibile vice (e apprendista) di un campione come Joao Miranda e Jeison Murillo, autore di una grande stagione in maglia nerazzurra.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Gravillon, come avete potuto leggere prima, ha detto di ispirarsi a Kurt Zouma, centrale di difesa del Chelsea di Antonio Conte, e soprattutto Raphael Varane, semplicemente uno dei migliori nel suo ruolo, soprattutto se pensiamo all’ancora giovanissima età. Il ragazzo, si definisce così: “Sono un difensore aggressivo, bravo nei duelli, potente e anche veloce. Il mio modello di gioco? Kurt Zouma, unisce una solidità difensiva eccezionale alla potenza. Per quello che riguarda la serenità mi rivedo molto in Varane, così come per il piazzamento e per il gioco di testa“. Ha un fisico parecchio strutturato, un’ottima dinamicità muscolare e una buona mentalità nonostante i soli 18 anni, potrebbe già giocare da titolare fisso in squadra di media classifica.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...