GABRIEL BARBOSA, PER GLI AMICI “SOLO” GABIGOL

Gabigol

NOME E COGNOME: Gabriel Barbosa Almeida

ANNO DI NASCITA: 1996

RUOLO: seconda punta, ala destra

NAZIONE: Brasile

PIEDE: sinistro

FISICO: 178 cm x 68 kg

Gabi come Gabriel, Gol come la cosa che gli riesce meglio. Ecco chi è, in sintesi, una delle stelle più luminose del calcio brasiliano. Classe 96’, Gabigol viene considerato, insieme all’alter ego Gabriel Jesus, come il futuro di un’intera nazione, quella verdeoro, che non vede successi da veramente troppo tempo.

Il giovane Gabriel si è avvicinato al mondo del calcio davvero prestissimo: Zito, calciatore che vinse ben due mondiali, lo notò durante una partita di calcio a 5 contro il suo Santos. Gabigol, in quel match, siglò ben 6 reti e portò i suoi compagni alla vittoria. Poco tempo dopo, a 8 anni appena compiuti, Gabi entrò nella cantera dei Peixe (pesci, ndr), proprio per desiderio dello stesso Zito. Comunque, negli anni del settore giovanile il ragazzo non fa prigionieri: è un attaccante inarrestabile, spietato e segna a raffica; insomma, è sicuramente un gradino sopra rispetto ai propri compagni. Nel 2012 c’è aria di prima squadra ma anche un contratto in scadenza. Il Santos decide, pur di non perderlo, di rinnovargli il contratto e di inserire una clausola rescissoria pari a 50 milioni di euro.

La prima stagione con i grandi, nel 2013, porta questi dati: 11 presenze ed 1 sola rete. Si parla pur sempre di un 17enne sottoposto a grandissime pressioni (l’esordio ufficiale al Maracana, per esempio). I dati di oggi invece, parlano molto più chiaramente: 152 presenze e 53 gol con la maglia del Santos, 2 reti in 4 presenze con quella della Seleçao brasiliana. Adesso il ragazzo è impegnato nella spedizione olimpica di Rio 2016 (dove ha già segnato un gol favoloso contro i pari età del Giappone), insieme all’amico e suo predecessore con la maglia del Santos, Neymar Junior.

Le squadre che si sono avvicinate più di tutte le altre al giocatore sono: Juventus, attualmente in pole position, Barcellona, con lo stesso Neymar che spinge per averlo al suo fianco e, per ultima (ma non per importanza), l’Inter di Roberto Mancini, che ha provato ad offrire 30 milioni per bloccarlo. Non si sa chi la spunterà tra queste tre, l’unica cosa certa è che bisogna muoversi adesso, prima che un’Olimpiade positiva possa far schizzare alle stelle il prezzo del suo cartellino, tra le altre cose diviso tra il Santos, la famiglia del ragazzo ed il Fondo Doyen Sport.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Gabigol è una seconda punta pura. Tuttavia, è capace di rivestire egregiamente il ruolo di ala. Pur giocando (quasi sempre) dietro ad una punta forte fisicamente, ha un grande senso del gol e sa sempre dove farsi trovare in area di rigore per far male alle difese avversarie. Possiede un dribbling fulmineo, anche in spazi davvero esigui, aspetto che lo rende un incubo per qualunque tipo di avversario. Proprio per queste qualità è stato paragonato al connazionale e predecessore Neymar, attualmente al Barcellona. In ogni caso, solo il futuro saprà dirci se questo paragone verrà rispettato o no.

Articolo a cura di: Daniele Pagani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...