INTER, SI PROVA L’AFFONDO PER JOAO MARIO

Joao Mario

I nerazzurri hanno (ri)virato con grande decisione sul jolly di centrocampo portoghese. Kia Joorabchian, agente del giocatore e mediatore di Suning per il calciomercato, ha ricevuto il via libera di Piero Ausilio per chiudere l’affare.

Attualmente, l’agente e intermediario iraniano sarebbe a Lisbona per provare a rendere il terreno più fertile con le alte cariche dirigenziali dei Leoes, che continuano a chiedere i 60 milioni di euro della clausola rescissoria.

L’Inter, secondo quanto trapela dalle fonti portoghesi, come Record e A Bola, sarebbe vicina ai 45 milioni più 5 di bonus, ma la realtà è un’altra: l’affare si sta sviluppando sulla base di 35 milioni cash, vista anche la volontà del giocatore, che vuole fortemente arrivare a Milano e abbracciare il progetto di Frank De Boer.

Joao Mario, classe ’93, dopo un magnifico europeo, ha più volte spiegato di voler lasciare il suo attuale club per provare nuove esperienze, dando la preferenza all’Inter. Zhang, nuovo presidente nerazzurro, sperava di chiudere tramite una triangolazione con lo Jiangsu, club cinese di sua proprietà. La trattativa saltò a causa della chiusura del mercato cinese e le fin troppo alte pretese del club biancoverde.

Ora, con De Boer, un nuovo assalto: il manager olandese ha manifestato il suo gradimento per il duttile calciatore. Inoltre, non sembrano realistiche le voci correnti circa un addio di Marcelo Brozovic, proprio in favore del portoghese. Uno non sembra escludere l’altro, c’è da considerare che l’Inter sarà impegnata su tre fronti ed a livello numerico, chi dovrebbe far posto a Joao Mario è Felipe Melo, pupillo di Roberto Mancini, che lo volle a tutti i costi nella scorsa sessione di mercato, e ora probabile partente visto l’addio del tecnico jesino.

Dunque, con Joao Mario, l’Inter completerebbe una linea mediana molto più completa che nella scorsa stagione. Con il portoghese, Marcelo Brozovic, Geoffrey Kondogbia, Medel ed Ever Banega, i nerazzurri potrebbero davvero lottare per i primi tre posti in campionato.

Dovesse sfumare una seconda volta l’affare Joao Mario, la prima, vera, alternativa sarebbe Riechedly Bazoer, centrocampista classe ’95 dell’Ajax, oltre a Luiz Gustavo, sul quale c’è anche la Juve che ha una carta vantaggiosa: Simone Zaza, che tanto piace ai lupi tedeschi.

NOTA FINALE: in attacco ancora occhio a Gabigol, per il quale l’Inter è nettamente in pole rispetto alle altre concorrenti. L’offerta nerazzurra di 25 milioni è stata accettata da Santos e famiglia del ragazzo, con quest’ultima che incasserà circa 7 milioni di euro. L’Inter resta vigile e non è disposta a partecipare a delle aste. Il giocatore sceglierà dopo l’Olimpiade la sua nuova destinazione e l’Inter, per progetto e ambizioni future, è una meta assai gradita. Non trovano conferme le voci circa un’offerta per Lorenzo Insigne, che è ai ferri corti con il Napoli. L’interessamento nerazzurro è datato e reale, ma non ci sono trattative in corso. In difesa occhio ad un possibile rinforzo last minute: Andrea Ranocchia e Marco Andreolli (al momento infortunato) verranno valutati in queste settimane da De Boer, che però, se non pienamente convinto, potrebbe anche chieder eun rinforzo in difesa. I nomi, e profili ideali ed in linea col progetto giovani, sono Gianmarco Ferrari, 24enne difensore del Crotone, ed il terzino Kenny Tete, classe ’95 dell’Ajax.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...