ANDREA FAVILLI, LA PUNTA ‘OLD SCHOOL’ CHE PIACE ALLE BIG

favilli.jpg

NOME E COGNOME: Andrea Favilli

ANNO DI NASCITA: 1997

RUOLO: punta centrale

NAZIONE: Italia

PIEDE: destro

FISICO: 190 cm x 80 kg.

Un nemmeno 20enne di 190 cm, nativo di Pisa ma cresciuto nel Livorno: ecco chi é Andrea Favilli, puntero italiano classe ’97, che tanto piace alle big del nostro calcio e ad alcuni top club europei. Eppure, la strada di questo talento, all’inizio della stagione 15/16, sembrava già indirizzata: la Juventus lo ha prelevato in prestito con diritto di riscatto proprio dal Livorno. E qual’è il modo migliore, per un attaccante, per ripagare la fiducia di un club? Semplice, segnare.

Favilli, nella scorsa stagione, ha fatto sfracelli: 40 partite, 21 reti ed 1 assist. Tutto perfetto, tranne il rammarico per aver perso la Coppa Italia Primavera in finale contro l’Inter, dove non è bastato il suo battagliare quasi leonesco per ribaltare le sorti del match. Un po’ a sorpresa, la Juventus ha deciso di non riscattare il suo cartellino. Favilli ha fatto il suo ritorno a Livorno e giocherà questa stagione con la maglia amaranto, in Lega Pro, dove avrà sicuramente maggiore visibilità. L’esordio assoluto in Serie A è avvenuto, quasi come segno di riconoscenza verso la sua grande stagione, contro il Frosinone, quando Allegri ha chiamato proprio Favilli per subentrare al fenomeno Paulo Dybala. Ciò che sembrava la fine prematura di un sogno, il suo addio alla Juve, è in realtà l’inizio: i top club italiani ed europei – in primis Inter, Milan e Real Madrid – sono gli interessati per eccellenza al suo talento. Ora spetta a questo giovane gigante mettersi in mostra per poter scrivere il proprio futuro, e il potenziale c’è tutto…

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Favilli è un centravanti di mestiere, vecchio stampo: il suo fisico è quello tipico della punta e la base tecnica è comunque più che discreta. Forte nel gioco aereo, bravo nelle sponde coi compagni più rapidi e letale sotto porta: ecco le sue caratteristiche principali. Nonostante una base ottima deve lavorare dal punto di vista muscolare e sull’aspetto tattico. Per molti aspetti ricorda Andrea Belotti, attuale centravanti del Torino.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...