LEON BAILEY, FLASH GORDON DALLA TERRA DI BOB MARLEY

bailey.jpg

NOME E COGNOME: Leon Bailey Butler

ANNO DI NASCITA: 1997

RUOLO: ala sinistra

NAZIONE: Jamaica

PIEDE: sinistro

FISICO: 181 cm x 70 kg

Ha tutto. Come tutti gli altri giocatori, è stato sottoposto ad una serie di test presso il club. Quando si è trattato di velocità e agilità ha fatto meglio di molti ragazzi della prima squadra. E’ così veloce, non è normale. Lui abbina una velocità eccezionale a una grande tecnica di base, ed è davvero una  combinazione eccellente. Quali sono le sue debolezze? Non saprei dire”, ecco le parole di Ronald De Boer, fratello di Frank, attuale allenatore dell’Inter. Questa fu la sentenza dell’ex Ajax e Barcellona su Leon Bailey, ala sinistra jamaicana classe ’97.

Bailey si è avvicinato al calcio all’età di 5 anni, nel Phoenix All Stars Jamaica. A soli 13 anni si trasferisce con la famiglia nel Vecchio Continente. Il padre-agente, Craig Butler, decide di portare entrambi i figli al Genk, ma poco dopo, a causa di problemi con la legge, inscena il proprio sequestro in Messico e sparisce dalla circolazione. I figli, senza la propria figura di riferimento, vengono ospitati nell’accademia del Genk, dove vengono ospitati per 4 mesi. Dopo questo periodo, il padre dei ragazzi ricompare in Belgio e decide di portarli via. Leon viene provinato dall’Ajax e supera tutti i test (atletici e tecnici) a pieni voti. Però, come in ogni storia che si rispetti, c’è sempre un ‘ma‘: Leon è troppo piccolo per essere tesserato e inoltre, non ha un permesso di soggiorno. L’affare salta per problemi burocratici.

Allora: pronti, partenza, VIA! una nuova metà, l’Austria! Leon inizia a giocare nell’Anif, la squadra satellite del Red Bull Salisburgo, dove il padre Craig viene preso come allenatore.. e non è finita, perchè poco tempo dopo, nel 2015, viene tesserato dal Trencìn, squadra con sede nell’omonima città e partecipante alla Slovak Super Liga. Ma quel calcio sta stretto al giovanissimo Bailey, che è di un’altra categoria. I fatti che confermano la tesi sono proprio i sondaggi effettuati da Chelsea e Standard Liegi per acquistarlo.

E’ un talento superiore. La sua tecnica è eccellente e lui è molto veloce. Ha tutto per avere grande successo“: ecco le parole di Piet de Visser, l’osservatore inviato dal Chelsea di Abramovich per seguire Bailey. Ma nel futuro del ragazzo non ci sarà Stamford Bridge, bensì il… Genk, che lo strappa alla folta concorrenza. Le attuali statistiche parlano chiaro: 36 presenze e 6 reti, oltre a 3 passaggi decisivi. Con la Nazionale Jamaicana under-23 ha collezionato il primo gettone, festeggiandolo con un gol di pregevolissima fattura, direttamente da calcio piazzato. Potenziale da campione, ma c’è ancora un bel po’ di strada da fare.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Velocità straripante e un’ottima base tecnica: Bailey è il prototipo di ala pura. Bravissimo a giocare con la suola, nei tagli e nel dribbling in fazzoletti di campo, Leon ha la peculiarità di saper cambiare faccia alle partite. Fisicamente e muscolarmente è esplosivo e dinamico: un giocatore completo, a 360%! E’ in grado di fornire assist col contagiri ai compagni. Sinistro puro, dovrebbe cercare di allenarsi nell’uso del piede destro, perchè contro dei difensori già rodati potrebbe trovare grosse difficoltà. Un po’ di imprevedibilità in più può renderlo più letale.

Articolo a cura di: Daniele Pagani

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...