NICOLA MOSTI, LA JUVENTUS HA IL SUO SAPONARA

mosti.jpg

NOME E COGNOME: Nicola Mosti

ANNO DI NASCITA: 1998

RUOLO: trequartista, seconda punta, all’occorrenza centrocampista centrale

NAZIONE: Italia

PIEDE: sinistro

FISICO: 178 cm 70 kg

Studia da Saponara“: ecco come viene definito Nicola Mosti, trequartista toscano, nativo di Pietrasanta, in provincia di Lucca. Ben 8 anni nel settore giovanile dell’Empoli, in cui entrò all’età di 10 anni. Fu scoperto da Andrea Innocenti e la scorsa stagione ha trascinato il club toscano nel campionato Primavera. Ben 27 presenze condite da 9 reti e 4 assist: prestazioni che hanno giustificato il suo arrivo alla Juventus, che lo aveva bloccato già da un anno tramite la sua fitta rete di scouting. Juve che per assicurarsi il giocatore, ha dovuto stringere una sorta di rapporto collaborativo con l’Empoli: Andrés Tello e il trequartista Matheus Pereira sono in prestito in Prima Squadra, mentre Edoardo Bianchi, ex capitano degli Allievi Nazionali bianconeri, è stato ceduto in via definitiva al club azzurro.

Tutti questi affari sull’assa Empoli-Torino, (probabilmente) a dimostrazione che il talento del giovane Mosti è più che certificato. Ora spetta alla Juventus riuscire a valorizzarlo. C’è da dire che nella cantera bianconera, a centrocampo, c’è l’imbarazzo della scelta. Kastanos, talentuoso trequartista cipriota, sarà il suo principale rivale per un posto nell’11 di Grosso, ma occhio anche al ceco Roman Macek e il suo connazionale, Luca Clemenza, che però è in fase di recupero da un grave infortunio.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Ha tutte le caratteristiche del più classico Diez: visione di gioco, qualità nel palleggio e ogni tanto qualche intuizione geniale nell’ultimo passaggio: insomma, qualcosa non da tutti ma che sostanzialmente rappresenta l’ABC del trequartista di ruolo. E’ tatticamente pronto ed è in possesso anche di una buona struttura muscolare. E’ discretamente veloce, pure negli spazi stretti. Fabio Grosso, tecnico della Juventus Primavera, sembra intenzionato a usarlo come mezz’ala offensiva e d’inserimento. Avrà, come detto prima, una folta concorrenza.. starà a lui dimostrare di poter emergere tra tanti ragazzi col suo stesso sogno.

Articolo a cura di: Daniele Pagani

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...