LA TOP – 11 DEGLI ESUBERI DI LUSSO: TANTI AFFARI PER LA SERIE A!

depay.jpg

Ecco la top-11 delle riserve di lusso nei maggiori campionati europei: quante occasioni per le big di Serie A!

SALVATORE SIRIGU: Walterino (così veniva chiamato in onore di Zenga) sta trovando poco spazio sotto la regia di Jorge Sampaoli, in Andalusia. A Siviglia, il titolare è Sergio Rico, che finora ha disputato 17 partite. L’italiano, ex PSG e Palermo, ha raccolto solo le briciole: solo 2 presenze da titolare. E pensare che quest’estate ha lasciato il PSG per giocare. Eppure, ci potrebbe essere l’occasione di rivederlo in Italia, magari già da Gennaio.

ALEIX VIDAL: Con Luis Enrique è guerra aperta, come confermato dall’agente del giocatore in più di un’occasione. Le presenze in questa stagione sono solamente due, chiaro segno di scarsa considerazione da parte dell’allenatore blaugrana. Vidal è passato, in appena un paio di stagioni, da essere protagonista dei successi europei del Siviglia ad essere un separato in casa del Barcellona. Inter, Milan e Roma sono alla finestra, pronte ad accaparrarselo già nel prossimo mercato di riparazione.

MAMADOU SAKHO: Nemmeno considerato da Jurgen Klopp, che lo ha mandato a giocare con la squadra riserve. Sakho, ai tempi del PSG, sembrava essere uno dei prossimi talenti del calcio francese, un futuro top player. E invece, dal 2013, le cose sono cambiate in modo radicale: a Liverpool, complice una situazione complicata dal punto di vista manageriale e societario, Sakho non è più riuscito a tornare sui propri livelli d’inizio carriera. Mamadou è diventato uno dei tanti, ma una nuova avventura potrebbe giovare alla sua carriera.

THOMAS VERMAELEN: mettiamoci anche gli infortuni, oltre alle evidenti difficoltà nella fase d’ambientamento al calcio italiano. Sta il fatto che Vermaelen è indietreggiato tra le gerarchie di Spalletti, dietro Rudiger e Fazio, oltre al simbolo Manolas. Arrivando dal club più forte del mondo, ci si aspettava molto di più.

JUAN BERNAT: affidiamo l’out di sinistra al terzino del Bayern Monaco. Solo 7 presenze in questa stagione. Bernat sta faticando a trovare spazio sotto la gestione di Carlo Ancelotti e a Gennaio, nel mercato di riparazione, potrebbe anche chiedere la cessione. Può essere una buona soluzione per l’Inter, che sta cercando un giocatore di livello internazionale proprio in quella zona del campo, oppure la Juve, magari per sostituire Patrice Evra nel 17/18.

CESC FABREGAS: Antonio Conte non lo vuole, anzi, ha provato a sbarazzarsene davvero in tutti i modi: lo ha proposto all’Inter, per Brozovic, poi al Milan, club che potrebbe decidere di accoglierlo nel mercato di Gennaio. Niente da fare: Cesc è restato all’ombra di Stamford Bridge, come riserva di lusso. Fabregas ha totalizzato 6 presenze con la maglia blues (con 2 reti e 2 assist), ma l’ex tecnico della Nazionale sembra poterne fare a meno. Matic e N’golo Kanté sembrano davvero invalicabili nelle gerarchie ed il povero Cesc, di tutto questo,se ne dovrà fare una ragione. January is coming

BASTIAN SCHWEINSTEIGER: il centrocampista teutonico, arrivato ad Old Trafford sotto la gestione di Luis Van Gaal, è l’esubero per antonomasia! Sotto consiglio di José Mourinho, il managment dei Red Devils, ha offerto ben 11 milioni al giocatore… per andarsene! L’offerta è incredibile, ma per un giocatore simile (e con una carriera fantastica) bisognerebbe avere un po’ più di rispetto. La sensazione è che Schweini chiuderà la propria carriera in MLS, coi Chicago Fire in pole position per accaparrarselo.

MEMPHIS DEPAY: E si ritorna ad Old Trafford! L’ala olandese, un paio di stagioni fa, era la stella più luminosa del calcio mondiale, un predestinato vero e proprio. Lo United ha vinto un’asta internazionale contro il Real Madrid ed altri top club europei. Come? Ovviamente a suon di milioni, con il PSV che s’è arricchito parecchio. La Juventus e la Roma osservano la situazione con grandissimo interesse. E la Serie A, per lo stesso Memphis, potrebbe essere un banco di prova importante, uno step decisivo per il suo exploit definitivo.

JAMES RODRIGUEZ: da uomo copertina… alla panchina, e di sto periodo ci vorrebbe anche la coperta. Il povero James s’è ritrovato in una gabbia dorata, nascosta all’ombra di CR7, di Bale, di Morata, di Asensio, di Isco.. A Giugno aveva ricevuto un’offerta dall’Inter di Zhang Jindong, che aveva offerto ben 70 milioni per il suo cartellino. James ha rifiutato, ma nella prossima sessione di mercato (o a Giugno) le cose potrebbero cambiare.

HENRIK MKHITARYAN: è arrivato ad Old Trafford come primo colpo del patto d’acciaio tra José Mourinho e Mino Raiola (l’armeno, Ibrahimovic e Pogba) per circa 31,5 milioni di euro. Mkhitaryan ha totalizzato solamente 6 presenze, e nulla di più (nessun gol/assist). Henrik, già a Gennaio, potrebbe cambiare area. La situazione ricorda quella di Kagawa, passato dal BvB allo United per tanti soldi, per poi tornare al Signal Iduna Park per la metà del prezzo.. e qualche tifoso dei Borussen già gongola.

MICHY BATSHUAYI: l’attaccante belga, con la maglia del Chelsea, gioca poco. Eppure, con un Diego Costa in questo stato di forma, c’è ben poco da fare. Michy però, è costato tanto a Roman Abramovich, e Conte ha promesso di valorizzarlo (visti anche i quattrini sborsati al Marsiglia) a stagione in corso. La situazione è in continua evoluzione, a Gennaio si vedrà…

IL 4-2-3-1 DEGLI ESUBERI DI LUSSO:

Sirigu (Sevilla)

Aleix Vidal (Barcellona) – Sakho (Liverpool) – Vermaelen (Roma) – Bernat (Bayern)

Schweinsteiger (M.United) – Fabregas (Chelsea)

Depay (M.United) – James Rodriguez (R.Madrid) – Mkhitaryan (M.United)

Michy Batshuayi (Chelsea)

E LE RISERVE?

NEVEN SUBOTIC: doveva lasciare il BvB già la scorsa estate, per andare in Premier League, al Middlesbrough. Alla fine, è rimasto in Germania. Eppure, Tuchel continua a preferirigli i vari Bartra, Sokratis e Bender. Il difensore serbo potrebbe rappresentare un’ottima chance per il Milan, che cerca un centrale d’esperienza da affiancare al talentuoso Romagnoli.

DALEY BLIND: il terzino olandese (o centrale difensivo, mediano) è stato sempre il jolly di Luis Van Gaal, ma con Mourinho la situazione è cambiata. Blind non è più imprescendibile e potrebbe salutare già a Gennaio.

MORGAN SCHNEIDERLIN: indovinate un po’? Si ritorna a Manchester, sponda Red. Per il mediano francese c’è davvero pochissimo spazio. Mourinho ha rivitalizzato il suo rapporto con Juan Mata, ha rispolverato Fellaini e crede molto in Pogba ed Ander Herrera. Tutto può cambiare a Gennaio. Può essere un’occasione per la Juve che, pur avendo in mano il futuro del mediano belga Axel Witsel, potrebbe veder slittare l’affare a Giugno, quando il play se ne andrà dallo Zenit a parametro zero. Intanto, perchè non Schneiderlin?

GREGORZ KRYCHOWIAK: lasciando il Siviglia per raggiungere il suo mentore, Unay Emery, il mediano polacco pensava di aver raggiunto la tanta agognata terra promessa. Ed invece è stato il contrario: Krichowyak ha fatto fatica ad inserirsi nei meccanismi, ed ha perso varie posizioni nelle gerarchie, a favore di Marco Verratti e Blaise Matuidi (mica scarponi). Chi ci sta facendo più di un pensierino è l’Inter, che cerca un giocatore in quella zona del campo. E occhio, perchè il PSG segue Brozovic.

JAVIER PASTORE: ecco l’altro esubero di lusso del PSG. Il Flaco ha vissuto momenti assai difficili nella sua avventura parigina, intervallati da periodi di pace. Lo scorso anno era al centro del gioco, mentre sotto la gestione Emery, nel gioco non ci entra quasi mai. Buona occasione: da prendere.

MANOLO GABBIADINI: dopo il gravissimo infortunio occorso ad Arkadiusz Milik, che ora dovrà stare fuori dal campo per ben 4/5 mesi, si pensava che l’attaccante ex Sampdoria si sarebbe ritagliato il proprio spazio. Il talento non gli manca, eppure Maurizio Sarri gli sta preferendo Dries Mertens come falso nueve. Il Milan, a Gennaio, sembra pronto a portarlo nel capoluogo meneghino. Bastano 15/20 milioni.

FRANCISCO ‘PACO’ ALCACER: l’attaccante del Barcellona ha trovato davvero pochissimo spazio finora. Ma con davanti un tridente come la MSN, c’è ben poco da spiegare, e questo nonostante il grande talento, che non può essere messo in discussione.

NOTA FINALE: abbiamo deciso di non inserire giocatori come Gabriel Barbosa, Marko Pjaca e Gerson della Roma per via dell’età, ma soprattutto per lo scarso minutaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...