JOSE’ DIOGO DALOT TEIXEIRA, ENFANT PRODIGE DEL PORTO

dalot1

NOME E COGNOME: José Diogo Dalot Teixeira

ANNO DI NASCITA: 1999

RUOLO: terzino destro, all’occorrenza esterno di centrocampo

NAZIONE: Portogallo

PIEDE: destro

FISICO: 183 cm x 76 kg

Josè Diogo Dalot Teixeira, dalle parti della città di Oporto, non è visto solo come un semplice talento, ma come un vero e proprio predestinato. Diciassette anni d’età, un’ottima struttura fisica ed una base tecnica ottima: caratteristiche che al Do Dragao hanno colpito tutti, da mister Julen Lopeteguei fino ai compagni di squadra più anziani, come Iker Casillas e Yacine Brahimi. Ma da dove inizia la storia di questo campioncino?

Dalot è nato in un paesino della provincia di Braga e inizia a giocare a calcio in una squadra locale chiamata O’Fintas. Già nei primi anni di carriera, la famiglia di Josè viene contattata da diverse società professionistiche, desiderose di avere il ragazzo nella propria cantera. Tra queste figura anche il Benfica, che parla direttamente con il padre, fa sostenere una prova al ragazzo, ma non riuscirà a tesserarlo. Il motivo? Entra in gioco il Porto, capace di fare un’offerta più vantaggiosa al padre di Dalot, che quindi si inizia ad allenare con l’academy dei Draghi. Dalot, un paio di anni dopo, viene mandato in prestito, prima al Dragon Force (2011-2013, club affilliato del Porto), poi passa al Padroense per la stagione 14/15.

Dalot ha fatto parte anche di diverse selezioni giovanili nazionali. Con il Portogallo ha disputato gli Europei under-17 in Azerbaijan, dov’è anche risultato uno dei migliori giocatori del torneo. Il Porto, si sa, è bottega molto cara e difficilmente lo lascerà partire per prezzi contenuti. Milan, Inter, Atletico ed Arsenal lo osservano da vicino ma, almeno per ora, nessuno ha mosso dei passi concreti. La sensazione però, è che il futuro di questo talentuoso ragazzo sarà in un top club europeo.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

José Diogo Dalot è il classico terzino di spinta portoghese. E’ molto dotato nel cross, nell’accellerazione palla al piede, che gli consente di lasciare sul posto i suoi avversari, ed in fase difensiva. E’ molto efficace nel gioco aereo e nelle diagonali. Ciò che colpisce di lui è la grande maturità e la leadership con cui affronta le partite (o i momenti difficili durante il match). Ha anche grande personalità e ottime doti balistiche. In conclusione, Dalot è un terzino che potrebbe adattarsi a qualsiasi tipo di campionato. Dal punto di vista tattico può ricoprire il ruolo di terzino destro, ma è molto bravo anche come esterno di centrocampo, su entrambe le fasce. Potrebbe essere paragonato ad un giocatore come Alex Sandro, adesso alla Juventus, oppure al connazionale Joao Cancelo del Valencia.

Articolo a cura di: Daniele Pagani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...