AXEL BAKAYOKO, SULLE ORME DI OBA OBA MARTINS

Baka.jpg

NOME E COGNOME: Axel Mohamed Bakayoko

ANNO DI NASCITA: 1998

RUOLO: ala destra

NAZIONE: Francia

PIEDE: destro

FISICO: 177 cm x 69 kg

Non solo il bomber Andrea Pinamonti. L’altra sera, nel match di Europa League giocato nel sempre meraviglioso Giuseppe Meazza tra Inter e Sparta Praga, ha esordito anche un classe 1998, ala destra pura: Axel Mohamed Bakayoko, una delle stelle della squadra Primavera di mister Stefano Vecchi. Ad ogni modo, la scoperta di questo ragazzo va attribuita a Pierluigi Casiraghi, il noto boss della rete di osservatori nerazzurra. In effetti, sembra che il buon Pierluigi abbia parecchia fortuna quando si reca in Francia, o magari è solo una predisposizione vera e propria quella che gli permette di portare nella cantera nerazzurra alcuni tra i migliori talenti che il calcio odierno offre. Chissà…

Prima Jonathan Ludovic Biabiany, scoperto quasi un decennio fa su un campetto d’oratorio, e nel 2011 Axel, ai tempi ancora tredicenne. Casiraghi ed il suo collaboratore lo notarono in un match tra due squadre locali: Le Blanc-Mesnil e la District 93. Ad un certo punto, per la District, entrò in campo un ragazzino dalle chiare origini africane che, palla al piede, iniziò a seminare un avversario dopo l’altro. Un centometrista. Naturalmente, Casiraghi e Manighetti si annotarono immediatamente il suo nome. Solo 2 stagioni dopo, si iniziò a vociferare del ragazzo sui giornali. Il motivo? Bakayoko era finito in mezzo ad una guerra di mercato tra PSG e Lione, due delle migliori squadre della Ligue 1. Intanto però, il ragazzo aveva iniziato a giocare per il Red Star 93, un club ben più blasonato della District.

Casiraghi riuscì, ai tempi, a sconfiggere la concorrenza, portando Bakayoko in nerazzurro, e per questo motivo venne elogiato da diversi quotidiani sportivi francesi, che incolparono PSG e Lione di essersi fatti scappare uno dei talenti più luminosi del panorama transalpino. Dal 2014, Axel ha messo insieme 46 gettoni, quasi tutti da titolare, 9 reti (tra cui quella più che decisiva contro l’Atalanta, di settimana scorsa) e 4 assist. Pochi giorni fa, per l’appunto, il tanto atteso esordio in Prima Squadra, in un Meazza vuoto per protesta dei tifosi. Eppure, tra Axel e Pinamonti, si può dire che ci sia stata una sorta di ripartenza, magari verso un futuro migliore. L’Inter comunque, è intenzionata a blindare il ragazzo con il rinnovo contrattuale (e magari il primo contratto da pro).

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Axel è un’ala destra pura, di ruolo. La sua qualità principale è la progressione in velocità: sul lungo risulta pressoché imprendibile! E’ in possesso di un dribbling rapido e fulmineo, che sia a campo aperto o in spazi esigui. Nonostante sbagli diversi gol risulta comunque freddo sotto porta. Però, la sua dote migliore è l’assist, sempre preciso e puntuale per i compagni di squadra, specialmente Pinamonti, con cui costituisce un duo pressochè devastante sotto il profilo realizzativo. Fisicamente e tecnicamente è ancora imperfetto, ma può migliorare ancora. Proprio per queste qualità (e  per le debolezze) può essere accostato a  Martins, ex attaccante nerazzurro, attualmente in Chinese Super League.

Articolo a cura di: Daniele Pagani

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...