L’UCRAINA E IL VIZIO DEL TREQUARTISTA: VLADEN YURCHENKO

yurchenko

NOME E COGNOME: Vladen Yurchenko

ANNO DI NASCITA: 1994

RUOLO: trequartista/mezz’ala

NAZIONE: Ucraina

PIEDE: Destro

FISICO: 181 cm x 74 kg

Vladlen Yurchenko è l’ennesimo giovane talento da posizionare sulla trequarti della nuova generazione ucraina. Il paese prima storico per i portieri, poi simboleggiato dal bomber Andrey Schevchenko sta infatti ora vivendo un periodo particolarmente florido proprio nel ruolo di trequartista. Da Viktor Kovalenko, talento purissimo dello Shakthar Donetsk, a Oleksandr Zinchenko oggi al PSV, ma in prestito dal Manchester City di Pep Guardiola, passando appunto per Yurchenko. Vladlen cresce nelle giovanili dello Shakthar, l’ambiente calcistico perfetto se nasci in Ucraina, ma a Donestk non troverà mai spazio. Riuscirà a farsi notare grazie alle sue 23 presenze con la nazionale under-21 ucraina, di cui era numero 10 e capitano, segnando anche 3 gol.

L’estate del 2014 il Bayer Leverkusen lo porta in Bundesliga pagandolo 425mila euro e, Rudi Voller, storico dirigente delle aspirine, definisce il suo acquisto un colpo molto importante per il club soprattutto in prospettiva futura. La prime due stagioni di Yurchenko a Leverkusen non sono entusiasmanti: 14 presenze totali tra Bundes, Champions ed Europa League e DFB Pokal, segnando 2 gol. Quest’anno però Vladen si è messo di più in vetrina, soprattutto grazie al suo primo gol in Champions League (e che gol!) decisivo nel match vinto dal Bayer 1-0 sul Monaco: destro a giro da fuori area che batte Morgan De Sanctis e si insacca proprio sotto la traversa, nell’angolo alto a desta.

Yurchenko è sicuramente un giocatore di talento e prospettive interessanti. Sicuramente il Bayer Leverkusen è una società che sta cercando di dare una linea giovane, verde, alla propria rosa e Vladlen non è certo capitato lì per caso. Lo scorso aprile il giocatore ha rinnovato il suo contratto con i rossoneri, prolungandolo fino al 2020: segnale importante per lui, che pur non avendo trovato molto spazio, è stato bravo a sfruttare le occasioni che gli sono state concesse.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Fa della tecnica la sua arma migliore, condita da una grande abilità nei dribbling, e come avrete notato contro il Monaco, il tiro da fuori area è nelle sue corde. Essendo alto 181 cm può sfruttare i suoi centimetri per cercare il gol anche di testa inserendosi da dietro. Combinando quindi ottime abilità tecniche a un fisico abbastanza importante per quello che è il suo ruolo, il risultato potrebbe essere molto interessante. Il Bayer ha deciso di dargli tempo, vedremo se e quanto ripagherà questa fiducia.

Articolo a cura di Luca Pesenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...