FAGRIE LAKAY, LA NUOVA ‘FALSA PUNTA’ DEL SUDAFRICA

Lakay.jpg

NOME E COGNOME: Fagrie Lakay

ANNO DI NASCITA: 1997

RUOLO: punta centrale, all’occorrenza ala/seconda punta

NAZIONE: Sudafrica

PIEDE: ambidestro

FISICO: 172 cm x 71

Il Sudafrica, più Springboks che altro dal punto di vista sportivo: il rugby, senza alcun dubbio, è sempre stato lo sport di punta di questa Repubblica. Eppure, specialmente negli ultimi vent’anni, il calcio è diventato una nuova istituzione per un pubblico sempre più vasto, costantemente in crescita. Nel lontano 1996 infatti, la Repubblica sudafricana ospitò la ventesima edizione della Coppa d’Africa: fu quello, secondo diversi esperti di calcio internazionale, l’anno zero calcistico di questo paese. Da quel momento in poi, ritroviamo la Nazionale delle Gazzelle nella Confederations Cup dell’anno successivo e alla Coppa del Mondo del 1998. Infine arriviamo al 2010, anno in cui proprio il Sudafrica venne scelto come paese ospitante per la Coppa del Mondo, anche considerata come il preludio di un preannunciato dominio della Spagna di Vicente Del Bosque, che solo due anni dopo si aggiudicherà anche EURO 2012, massacrando l’Italia a colpi di Tiki Taka con un netto 4-0 in finale. Comunque, tornando alla FIFA World Cup del 2010, troverò sicuramente qualche nostalgico tifoso, incapace di dimenticare il gol che inaugurò la competizione: quel missile di Siphiwe Tshabalala, che andò ad insaccarsi sul secondo palo, all’incrocio, e che permise ai padroni di casa di stoppare il più quotato Messico, che alla fine riuscirà comunque a trovare la via del pareggio con l’intramontabile Rafa Marqùez. Al momento, il talento più conosciuto di questa Nazionale è sicuramente Thulani Serero, 26enne centrocampista dell’Ajax. Eppure, negli ultimi tempi si parla sempre più costantemente di un altro giovanissimo talento, che viene considerato un possibile crack del futuro: Fagrie Lakay, attaccante centrale o seconda punta classe 1997.

Il ragazzo è nato a Manenberg, cittadina della periferia di Cape Town, il 31 Maggio del 1997 e si è avvicinato prestissimo al mondo del football, il suo sport prediletto fin da bambino. La sua prima squadra è stata il Real Stars, club amatoriale fondato e diretto da suo padre. Fin dai primi calci però, Fagrie sembra avere qualcosa in più rispetto ai suoi coetanei, al punto che l’Engen Santos, club professionistico militante in National First Division (la Serie B sudafricana) e con sede a Lansdowne, decide di offrirgli un provino per entrare nell’Academy del club. Dopo aver superato brillantemente il periodo di rodaggio, Lakay entra nella cantera del People’s Team e fa tutta la trafila fino alla Prima Squadra. L’esordio ufficiale tra i professionisti arriva il 20 Ottobre del 2012, a soli 15 anni, nel pareggio a reti bianche contro il Cape Town FC: Fagrie esordisce dal primo minuto, disputando 45 minuti più che discreti prima della sostituzione, con tanto di uscita dal campo sommersa dagli applausi dei suoi nuovi tifosi. Per il primo gol in carriera invece, bisogna aspettare un paio di stagioni: nel Febbraio del 2014, Lakay va a segno in un match casalingo, all’Athlone Stadium, contro il Maluti FET College, che nonostante lo svantaggio (2-0), riuscirà a pareggiare il match. Le ottime prestazioni con il suo club, danno al ragazzo la chance di mettersi in mostra anche con le selezioni giovanili della Nazionale sudafricana, con cui inizia dall’under-15. Eppure, nella stessa stagione, dopo appena un gettone, arriva per lui l’immediata convocazione con l’under-16, con la quale mette insieme 4 presenze ed 1 gol.

Nel 2015, dopo 33 presenze e 3 reti tra i professionisti, diversi club di Premier League Soccer (Serie A Sudafricana) iniziano a contattare l’entourage del giocatore per capirne lo status contrattuale. Alla fine, nonostante un infortunio occorsogli durante un tournament con l’Engen Santos, la spunta il SuperSport United, società con sede a Pretoria e attuale capolista della massima lega calcistica sudafricana con 25 punti, che tessera Lakay per una cifra vicina ai 50mila dollari. Attualmente, in una stagione e mezza con la maglia dei Trendsetters, Fagrie ha collezionato 16 presenze complessive tra tutte le competizioni, vincenzo anche una Nedbank Cup (Coppa Nazionale), tuttavia senza realizzare alcuna rete. Con la maglia della Sudafrica invece, dopo un gol strepitoso in una partita d’allenamento tra il Santos e i giocatori marginali della Nazionale maggiore (con un tiro da 40 metri), l’esordio è arrivato il 30 Novembre del 2014, contro la Costa d’Avorio, che hai tempi poteva ancora contare su due fenomeni come Didier Drogba e Yaya Touré. Al minuto ’75, con il Sudafrica di Ephraim Mashaba avanti 2-0 sulla selezione degli Elephants, Lakay ha preso il posto di Themba Zwane, abbattendo il record di precocità di Rivaldo Coetzee, avendo debuttato a 17 anni, 11 mesi e 25 giorni. Un recordbreaker, tanto per iniziare, ma non ancora un potenziale predestinato. Chissà che qualche club italiano come l’Udinese non ci possa fare un pensierino in un futuro non troppo lontano…

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Sotto il profilo tattico, Lakay può tranquillamente giocare come punta centrale, o falso nueve, seconda punta e ala. Essendo ambidestro può giocare sia a destra che a sinistra di un 4-3-3 o di un 4-2-3-1, ma può comunque adattarsi a schemi più classici come il 4-4-2. Nonostante la statura minuta (172 x 71), regge molto bene i contrasti con i difensori ed è in possesso di un’incredibile dinamicità fisica. Un’altra sua caratteristica positiva è la grande velocità, anche palla al piede, e il dribbling. Ha ottime capacità di coordinazione ed un discreto senso del gol. Infine, viene anche descritto come un giocatore e ragazzo umile, dedito al sacrificio e sempre pronto per generosi ripiegamenti difensivi, specialmente quando viene schierato come ala. Deve naturalmente portare avanti il suo processo di crescita dal punto di vista tattico e terminare la propria strutturazione muscolare.

Articolo a cura di: Daniele Pagani

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...