GIANLUIGI DONNARUMMA: TRA RECORD, RIGORI E CONTRATTI

donnarumma

NOME E COGNOME: Gianluigi Donnarumma

ANNO DI NASCITA: 1999

RUOLO: Portiere

NAZIONE: Italia

PIEDE: Destro

FISICO: 1,96 cm x 90 kg

Articolo numero 100 per la nostra rubrica “Generazione di talenti”, e su questo talento in particolare non si discute. Si scrive Donnarumma si legge predestinato, e quale altra parola sarebbe più adatta a descrivere un ragazzo, perché di un ragazzo stiamo parlando, che ormai da 2 stagioni difende la porta della squadra per la quale ha sempre fatto il tifo, il Milan?

Diciotto anni il prossimo 25 febbraio eppure Donnarumma non ha niente da invidiare ai ragazzi maggiorenni: pochi in Italia, ma anche nel mondo, sanno stare tra i pali come lui nonostante la sua giovanissima età. Gigio, così soprannominato ormai da tutti, è un ragazzo speciale e il Milan lo sa, e sicuramente lo sa anche Mino Raiola, procuratore del nativo di Castellammare di Stabia. Il ragazzo si fa notare sin da quand’era ancora un bambino, anche se non lo sembrava: a 10 infatti era già alto quasi 1,90! Il Milan lo segue e lo tessera nel 2013, appena quattordicenne. Gigio viene acquistato dal Milan incontrando Galliani e Raiola. Ci aveva provato anche l’Inter a portare a Milano il giovanissimo talento ma Donnarumma, da vero milanista, ha fatto una scelta di cuore.

Il periodo che sicuramente ha cambiato la vita di Gigione è quell’estate del 2015, durante la quale Sinisa Mihajlovic decide di portarlo nella preparazione estiva del Milan in Cina, e proprio qui il destino di Donnarumma cambierà. Amichevole Milan – Real Madrid, minuto ’75: fuori Diego Lopez e dentro proprio Donnarumma, il predestinato. E qui la trama della storia comincia ad essere più chiara, la partita finisce con un pareggio: si va ai rigori. Donnarumma non salverà il Milan, anzi sbaglierà proprio lui l’ultimo rigore che darà la vittoria al Real, ma ha fatto una cosa non di poco conto: il quinto rigore tirato per il Real, da un certo Toni Kroos che l’anno prima fu incoronato campione del mondo, verrà parato Gigio. E non sorprendetevi perché di penalty parati ce ne saranno ancora molti nella sua storia: lo sanno bene Berardi e Acerbi del Sassuolo, e lì si che Donnarumma fu decisivo regalando al Milan il trofeo TIM. Ma per alzare un vero trofeo Gigio dovrà aspettare il 23 dicembre 2016, indovinate come? Già, parando un rigore a Paulo Dybala, non proprio l’ultimo arrivato, e regalando la Supercoppa Italiana al suo Milan. Un vero e proprio pararigori, ma mica solo quelli! La famosa parata su Khedira in Milan – Juve di campionato, a tempo praticamente scaduto, è un esempio del talento cristallino di questo ragazzone.

<< Non finirò mai di ringraziare Mihajlovic. In campo sono una sfinge, ma quando devo fare un compito in classe sudo >>

Gianluigi Donnarumma

Donnarumma è un recordbreaker assoluto: esordendo a 16 anni e 8 mesi è stato il più giovane portiere del Milan in serie A ed è stato anche il più giovane ad esordire da titolare in un derby di Milano, vinto in quell’occasione per 3-0 dal Milan. Ma non solo Milan, i suoi record sono anche in nazionale: più giovane esordiente di sempre con l’Under 21 a 17 anni e 28 giorni. E appena sei mesi dopo esordirà anche in nazionale maggiore, subentrando all’altro Gianluigi, diventando il più giovane portiere della storia.

<< Può fare una carriera straordinaria, deve pensare a crescere con la calma necessaria per non farsi mettere pressione tra i grandi, anche se già il fatto di scendere in campo a 16 anni con la maglia del Milan e di reggere l’onda d’urto in un contesto dalle alte pressioni anche mediatiche, è un segnale di enorme grandezza. >>

Gianluigi Buffon

I paragoni con Buffon si sprecano, e sono più che legittimi, nonostante i due abbiano già alcune differenze nei loro percorsi. Gigio Donnarumma ha iniziato subito in una grande come il Milan, trovando spazio come titolare sin da giovanissimo. Gigi Buffon invece dovette aspettare i 23 anni prima di giocare nella Juve, sua prima e unica grande. E proprio sulla questione fedeltà si sta discutendo molto a proposito del talento di casa Milan. I rossoneri vorrebbero blindarlo (è in scadenza nel 2018) e il contratto andrà ridiscusso quando Gigio diventerà maggiorenne (25 febbraio). Parlare così tanto del ragazzo in questi termini forse non lo aiuta e ultimamente le sue prestazioni non sembrano all’altezza a detta di alcuni. Ma all’altezza di chi? Di un ragazzo di 17 anni sicuramente no, ma in senso ultra positivo. Ovviamente qui non si vogliono dare giustificazioni: di Donnarumma ne nasce, forse, uno ogni cent’anni, ma non dobbiamo dimenticarci che Gigio ha 17 anni e a quell’età non deve e non può avere paura di sbagliare. E’ giusto così.

<< Lo paragono a un Modigliani. Vale 170 milioni. Ha un grande avvenire, è un ragazzo straordinario e si fa ben volere da tutti. È già un piccolo campione, ma potrà diventare un grande campione >>

Mino Raiola, agente del giocatore

Sicuramente migliorerà ancora, ha diversi aspetti del ruolo su cui lavorare: primi su tutti, a mio avviso, il gioco con i piedi, nel quale è ancora un po’ grezzo, e le uscite basse, nelle quali è svantaggiato dal suo fisicone.Gianluigi Donnarumma è senza dubbio un pilastro del futuro calcio italiano, e il Milan deve preservare questo ragazzo e tutelarlo per farlo crescere al meglio. Il sottoscritto pensa che sarebbe un vero peccato vedere Donnarumma al meglio delle sue qualità altrove e non dove è cresciuto e dove ha sempre voluto giocare, e i tifosi rossoneri sicuramente saranno d’accordo. Confidiamo nel nuovo Milan (probabilmente saranno i cinesi a trattare il rinnovo) per salvaguardare prima sé stesso e poi tutto il calcio italiano.

Articolo a cura di Luca Pesenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...