PERSEPOLIS CONTRO ESTEGHLAL, IL DERBY CHE DIVIDE L’IRAN

16466744_1310931032297873_869035742_o.jpg

Quest’oggi, il nostro viaggio tra le rivalità calcistiche ci porta in Iran, paese situato all’estremità orientale del Vicino Oriente, e più precisamente a Teheran

Questo paese, soprattutto nella seconda metà del ‘900, ci è stato descritto come inospitale, soprattutto per problemi legati alla forte componente terroristica di matrice islamica e per essere grande protagonista nei dibattiti riguardanti il nucleare. L’Iran è un paese nel quale le donne devono tenere il volto coperto in pubblico, dato che quest’ultime vengono ancora viste come la fetta debole della popolazione, senza nessuna tutela e senza diritti. Infatti, per fare un esempio in ambito sportivo, esse non hanno nemmeno la possibilità di andare allo stadio. Moltissime di loro si trovano costrette a fingere di essere uomini, e ciò avviene ogni anno: questo incredibile gesto di resistenza ha ovviamente i suoi rischi e quando molte di loro finiscono per essere scoperte vengono severamente punite.

E proprio lo stadio Azadi di Teheran è lo scenario in cui si svolge uno dei derby più caldi e sentiti del mondo, che vede scontrarsi i rossi del Persepolis FC e i blu del Esteghlal FC. Come moltissime stracittadine, anch’esso è lo specchio di uno scontro socio-economico tra la borghesia e classe operaia. Nel nostro continente in effetti, è un derby davvero poco conosciuto, soprattutto per il controllo sull’informazione da parte delle autorità Iraniane, che limitano la diffusione di notizie verso l’estero.

Il derby tra i rossi e i blu di Teheran vede tutto il paese incollato al televisore per assistere allo spettacolo: i cittadini e i tifosi sono alla costante ricerca di un biglietto e la città sembra una zona di guerra. E credeteci, non è solo un modo di dire, perché nel corso degli anni numerosi sono stati gli scontri tra le due fazioni. Il Sorkhabi Derbi è il match più atteso dell’intera stagione, è la partita più importante per entrambe le squadre e che può, nel vero senso della parola, salvare un’annata intera, come ci racconta Mohammad Taghavi, ex difensore dell’Esteghlal e della Nazionale iraniana:

<<L’intera stagione delle due squadre dipende da questa partita, puoi chiudere quinto o sesto in classifica ma vincere il derby può essere più importante della vittoria stessa del campionato. >>

imageseieh15m9

Il Persepolis FC, che in patria viene anche soprannominato Pirouzi (traduzione: vittoria) nacque nel 1963 e tesserò immediatamente moltissimi giocatori dello Shahin Football Club, che essendo all’epoca la squadra più forte dell’Iran calcistica, venne sciolta a causa della vicinanza a degli ideali politici popolari, diametricalmente opposti alla dittatura. I rossi di Teheran rimangono tutt’ora la squadra del popolo e della classe operaia, oltre a poter vantare all’attivo 8 titoli nazionali.

L’Esteghlal FC nacqe nel 1945 e, almeno inizialmente, cambiò denominazione diverse volte: uno dei primi nomi adottati fu quello Taj Football Club, che in persiano significa corona, quasi a voler rimarcare simbolicamente la propria appartenenza alla classe borghese. Il nome attuale invece, viene adottato dai blu di Teheran solo nel 1979, in seguito alla rivoluzione islamica e alla volontà di lasciarsi alle spalle la dittatura (in persiano infatti significa “Indipendenza”). Tuttavia i sostenitori dell’Esteghlal rimarranno sempre legati a ideali borghesi. Inoltre, i blu sono la squadra più titolata d’Iran e vantano 8 titoli nazionali e 2 AFC Champions League (la Champions League d’Asia).

16443528_1310931008964542_2034508480_n

Tra competizioni amichevoli e ufficiali, questo derby si è disputato in totale 83 volte: per 24 volte hanno vinto i blu, mentre i rossi ne hanno vinti 20. Nella lunghissima storia del Sorkhabi Derbi, numerose sono state le controversie, con molti match tristemente sfociati in autentici scontri da far west tra le due fazioni ed il danneggiamento di tribune, negozi e autobus, ma la componente della spettacolarità non è mai mancata. Un edizione da ricordare di questo derby, risale all’11 gennaio del 1995: a pochi minuti dal termine dell’incontro il Persepolis conduceva la gara per 2-1, quando arrivò il tanto temuto aiuto arbitrale, con il direttore di gara che assegnò un rigore molto discutibile all’Esteghlal. Il penalty della discordia ed il conseguente pareggio dei blu di Teheran, fu anche la goccia che fece traboccare il vaso: si scatenò una delle risse più memorabili della storia del calcio. I giocatori sul terreno di gioco misero da parte i convenevoli e arrivarono alle mani, e lo stesso accadde sulle tribune. L’Azadi diventò un campo di battaglia in piena regola a causa delle proteste dei tifosi del Persepolis.

Solo dopo diverso tempo le autorità riuscirono a placare gli animi e portare la “pace” tra le due fazioni. Il governo Iraniano, ovviamente indignato per l’accaduto, decise che da quel giorno il Sorkhabi Derbi sarebbe dovuto essere arbitrato da ufficiali da gara provenienti da altre nazioni (tra i quali ci sono stati gli italiani Rossetti e Rodomonti), in maniera tale da non creare troppe pressioni e cercando di limitare il più possibile episodi di scandalosa violenza tra le due tifoserie.

In una partita così calda infatti, evitare gli scontri è quasi impossibile.  Dopo soli 5 anni, il 29 dicembre 2000 ci fu un altro derby infuocato, che sfociò  in un’altra guerriglia.

Quel giorno, a pochissimi minuti dalla fine era l’Esteghlal ad essere in vantaggio grazie al gol di Mehdi Hasheminasab, passato proprio in quell’anno dai rossi ai blu e considerato dai tifosi del Persepolis il peggiore dei traditori. I rossi riuscirono a chiudere il match con un gol sul finire del tempo, ed è proprio in questi minuti che il portiere dell’Esteghlal Parviz Broumand e l’attaccante del Persepolis Payan Rafat vennero alle mani a causa di un pugno sferrato dall’estremo difensore dei blu. Partì quindi un’altra delle risse più famose della storia del calcio, che come nel 1995 non coinvolse solo i giocatori ed i dirigenti presenti sul rettangolo verde, ma anche i supporters più estremisti sugli spalti. Scontri che non si limitarono solo al perimetro dell’Azadi ma che coinvolsero quasi tutta la città, portando per l’ennesima volta alla distruzione di negozi e di numerose macchine.

Le acque si calmarono solo il giorno dopo, grazie all’intervento della polizia Iraniana, che operò numerosi arresti tra i quali anche 6 calciatori. Fortunatamente il derby rossoblu non è solo ricordato per la violenza, ma anche per sfide leggendarie, che ci ricordano quanto il calcio sia una scienza inesatta ed alquanto imprevedibile. Febbraio 2012: quella volta, a fine primo tempo, i blu dell’Esteghlal erano avanti per due reti a zero e la partita sembrava incanalata verso un solo epilogo, la vittoria. Ma nel secondo tempo uscì l’animo orgoglioso del Persepolis.

Il tabellino finale della gara sarà 3 a 2 per questi ultimi, con i gol ai minuti ’82, ’83 e ’92 di un protagonista inatteso: un irlandese di origine libiche subentrato nel secondo tempo, Eamon Zayed! Queste sono alcune storie del Sorkhabi Derbi, uno dei più caldi e violenti e del mondo, uno scontro non solo calcistico ma sociale, politico ed economico. Insomma, con profonde radici storiche. Un derby che è stato addirittura protagonista di un docu-film chiamato Off-side.

Articolo a cura di Federico Bottara

Inoltre, proprio dedicato all’argomento delle donne e l’Iran, Fabio Simonelli ci spiega questo fenomeno in questo interessante articolo:

(https://lagazzettadidonflaco.wordpress.com/2016/09/18/iran-dove-il-calcio-e-vietato-alle-donne/) e non dimenticavi di seguirci sulla nostra pagina Facebook!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...