PAUL SWAIN, IL MUSICISTA HOOLIGAN “UCCISO” AI MONDIALI ITALIANI

Spesso il mondo hooligans si è intrecciato con quello musicale. Un esempio su tutti, il punk di inizio anni ’80, motore di una controcultura che aveva nelle manifestazioni politiche la valvola di sfogo della settimana, e nello stadio quello della domenica.

paul-swain

Meno frequente però, che una rissa di tifosi a Bologna e il chitarrista di un’importante band ska inglese abbiano qualcosa in comune.  Tutto nasce nel 1990, prima dei mondiali italiani. Paul Swain, chitarrista di professione, ha da sei anni lasciato i 4skins, con cui ha composto i pezzi più forti della sua carriera. Si porta dietro la fama dei suoi ex compagni di viaggio. Un branco di fascisti buoni solo a far casino, in parole povere. Certo, aver scritto brani come A.C.A.B (All cops are bastards,”tutti i poliziotti sono bastardi”) non li ha aiutati con la reputazione. Eppure, nonostante le canzoni intrise di temi di sinistra come precariato e lotta sociale, la stampa musicale aveva bollato i 4skins come militanti attivi di destra e A.C.A.B da tempo circolava tra le gradinate britanniche. Dapprima come coro, poi come motto.

Il contesto- Alla vigilia della coppa del mondo, per meglio contrastare la violenza dei tifosi inglesi, le autorità italiane decidono di far giocare la nazionale dei tre leoni in Sardegna e in Sicilia. Gli hooligans fanno paura a tutta Europa, ma da noi di più. Soprattutto dopo i fatti dell’Heysel, quando 39 juventini hanno perso la vita schiacciati dalla furia dei sostenitori del Liverpool. Per vendicare la strage, i giovani di tante città non vedevano l’ora di “incontrarsi/scontrarsi” con i sudditi di sua maestà. L’Inghilterra passa il girone, e deve giocare gli ottavi di finale a Bologna contro il Belgio.

I fatti- La notte prima della partita si verificano degli scontri e uomo ci rimette la vita. Subito si sparge la voce che sia Paul Swain. Ma sono molti i punti oscuri della vicenda. Dalle colonne di Repubblica e de La Stampa a fatica si ricostruisce la storia. Gli incidenti non sono avvenuti sotto la torre degli Asinelli, ma a Rimini, all’esterno del pub Rose and Crown.  Sui partecipanti, poche notizie e tanti indiscrezioni. C’è chi parla di ultras bolognesi, chi di napoletani, ma i responsabili non sono mai stati accertati. Anche i media inglesi si occupano della vicenda. I giornali pubblicano nome e cognome di un altro uomo di Coventry,    riportando anche le parole di un suo amico e concittadino. Ma il web e “radio sottocultura” non hanno dubbi. Si tratta di Swain. Il chitarrista non è morto per un colpo da oggetto contundente, ma investito da un camion, probabilmente mentre cercava di scappare da un gruppo di ultras all’assalto.

La verità-Incredibile a volte come la reputazione del personaggio arrivi prima della persona. La nomea da facinoroso di Paul lo ha fatto scambiare per un altro, plausibilmente un omonimo. Swain è vivo e vegeto, conosce la leggenda della sua presunta morte e, se glielo ricordate, si mette a ridere come un matto. Ancora adesso la bufala gira sul web, ma a lui non importa, perché forse, da buon “facinoroso”, sogna fi morire (veramente!) proprio allo stesso modo.

Articolo a cura di Fabio Simonelli

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Precisazioni ha detto:

    Una precisazione: I 4 Skins non erano di sinistra e Paul Swain ha suonato anche con la nota band neonazista Skredriver.
    Parlare della crisi,del precariato e dei problemi giovanili non ha di per sè a che vedere con la sinistra(esiste la destra sociale ed esistono tematiche che non sono né destra né sinistra) e i 4 Skins erano generalmente apolitici come la maggior parte dei primi gruppi Oi! e punk …

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...