DUSAN VLAHOVIC: IL FUTURO È ROSEO, ANZI VIOLA

vlahovic

NOME E COGNOME: Dusan Vlahovic

ANNO DI NASCITA: 2000

RUOLO: Punta centrale

NAZIONE: Serbia

PIEDE: Sinistro

FISICO: 191 cm x 80 kg

La storia che andremo a percorrere oggi nella nostra rubrica “Generazione di talenti” parte dai sobborghi di Belgrado, capitale della Serbia, e più precisamente dalla cittadina di Zemun che ha dato i natali, poco più di 17 anni fa, a Dusan Vlahovic. Negli ultimi mesi si è molto parlato di lui per un avvicinamento concreto della Fiorentina, che pare se lo sia aggiudicato assieme al compagno di squadra del Partizan Nikola Milenkovic.

La storia calcistica di Vlahovic sembra essere quella di un predestinato: muove i primi passi della sua vita calcistica nell’Altina, squadra della sua città natale, poi si sposta nella capitale. Prima fa un periodo con l’OFK Belgrado, ma le cose non vanno per il meglio e a questo punto si fanno sentire le due squadre più importanti del paese, che accendono una rivalità storica e riconosciuta in tutto il mondo e che dividono in due la capitale serba: il Partizan e la Stella Rossa. I primi a visionarlo direttamente furono proprio i bianco-rossi che lo presero per un provino contro la Dinamo Zagabria, durante la partita però Dusan sbagliò il rigore decisivo sul punteggio di 1-1 e arrivò così un clamoroso rifiuto. Il Partizan fu molto veloce a sfruttare l’errore degli storici rivali, buttandosi su Vlahovic facendolo diventare professionista a soli 15 anni: un vero e proprio record.

“Sarei potuto pure andare alla Stella Rossa ma mio papà non voleva ci andassi. Mi hanno levato ogni dubbio quando in una partita amichevole contro la Dinamo Zagabria sul punteggio di 1-1 ho sbagliato un rigore e mi hanno scartato. Ma meglio così, il mio unico desiderio era quello di giocare per il Partizan”.

Prima di diventare professionista però Dusan si mette in mostra con un altro record, stavolta sul campo: segna ben 32 gol in appena 15 presenze con le giovanili bianconere, facendosi rimpiangere dai rivali cittadini segnando anche 4 gol nel “baby derby”. Questa valanga di gol porta Ivan Tomic, ex allenatore del Partizan, a farlo esordire con la prima squadra il 21 febbraio 2016, poco più che sedicenne, diventando il più giovane esordiente del calcio serbo.

“Dusan è molto ambizioso, lavora tantissimo e vuole spaccare il mondo. E’ un ragazzo che non ha paura di niente e che vive per il gol come Pippo Inzaghi”

Tomic lo descrive così, ma Dusan nonostante tutto non perde la testa e tiene i piedi per terra mostrandosi molto umile in alcune dichiarazioni:

“Non penso di avere uno status speciale in squadra, nello spogliatoio ed in campo siamo tutti uguali, siamo una famiglia” .

Ma non solo: infatti se non dovesse riuscire nella carriera da calciatore (cosa piuttosto improbabile) ha già trovato il suo piano B nella medicina, che studia in una scuola secondaria e che vorrebbe continuare all’università.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Molti lo paragonano a Ibra, per evidenti somiglianze fisiche più che tecniche: Dusan infatti non fa dell’abilità palla al piede il suo punto di forza, anche se nonostante il fisico imponente non è per nulla penalizzato da questo punto di vista. La sua stazza non lo rende un attaccante statico grazie alla sua abilità nel dribbling e anche nei tiri da fuori area. Il piede preferito è il mancino, anche se è molto bravo a segnare anche col destro e sa dare il meglio dentro l’area di rigore, anche se lui stesso ammette di potersi migliorare ancora, specie nel gioco aereo.

Il suo idolo è Cristiano Ronaldo, il sogno per la sua carriera è quello di giocare nel Real Madrid, seguendo le orme del suo connazionale Predrag Mijatovic, che però giocò con la Fiorentina dopo le esperienze con i blancos e col Partizan. L’impatto col campionato italiano, che sembra ormai imminente, non sarà facile ma Dusan è un ragazzo con le spalle larghe (in tutti i sensi) e saprà sicuramente affrontare anche i momenti più difficili.

Articolo a cura di Luca Pesenti

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...