FRANCESCO CASSATA, IL TUTTOFARE DELLA JUVE CHE HA STREGATO L’ASCOLI

Cassata.jpg

NOME E COGNOME: Francesco Cassata

ANNO DI NASCITA: 1997

RUOLO: Centrocampista centrale, all’occorrenza terzino, esterno, ala destra

NAZIONE: Italia

PIEDE: destro

FISICO: 183 cm x 75 kg

Ha stregato un certo Jurgen Klopp, che di giovani ne ha lanciati parecchi, ma la Juventus non pare affatto intenzionata a (s)venderlo. Stiamo parlando di Francesco Cassata, centrocampista classe ’97 attualmente in prestito ad Ascoli. Nato a Sarzana, in provincia di La Spezia, la sua carriera è iniziata proprio nelle giovanili bianconere. Bianco e nero, due colori di cui si è sempre vestito, tranne a 10 anni, quando gli scout dell’Empoli lo acquistarono per un piccolo indennizzo. Poi la Juventus, con la quale ha vinto una Viareggio Cup sotto la mano sapiente di mister Fabio Grosso, uno che di finali se ne intende.

Quest’estate, dopo ben 44 presenze, 6 gol e 5 assist è arrivato il prestito all’Ascoli, dove condivide lo spogliatoio con un altro talento in erba (e molto probabilmente anche futuro compagno di squadra alla Juve) come Riccardo Orsolini, peraltro suo coetaneo. Le presenze in serie cadetta sono al momento 24, con 1 gol e 3 passaggi decisivi all’attivo. Eppure, questi dati sembrano destinati ad aumentare, così come il numero di pretendenti che già nel prossimo mercato estivo potrebbero chiedere informazioni sul ragazzo al duo Marotta-Paratici.

Il Liverpool sembra essere in prima fila, e pare disposto a versare ben 10 milioni di euro nelle casse juventine. Non poco. Intanto, Cassata continua a far bene in Serie B e con le selezioni giovanili italiane, dov’è considerato un punto di riferimento fin dal 2013, anno del suo esordio con l’under-17 azzurra. La Juventus comunque, al fine di monetizzare lo ha ceduto in prestito con diritto di riscatto proprio all’Ascoli, ma si è voluta garantire un diritto di controriscatto prefissato in proprio favore, “preoccupata” dal possibile exploit nel corso di questa stagione.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Centrocampista centrale di ruolo, Cassata può adattarsi benissimo alla fascia, sia come terzino che come esterno di centrocampo. Destro di piede, ciò che colpisce particolarmente di questo talento è la capacità di inserirsi in zona gol senza palla, oltre all’innata predisposizione a comprendere assai facilmente le varie trame di gioco avversarie. Intelligente e già ferrato sotto il profilo tattico, ha un buon tiro da fuori e risulta molto pericoloso anche nel gioco aereo (183 cm). Viene descritto da tutti come un ragazzo umile, caratterizzato da un grande spirito di abnegazione e una voglia smisurata di migliorare da ogni punto di vista. Proprio Fabio Grosso, secondo la maggior parte degli addetti ai lavori, è l’uomo che ha reso Cassata il grande prospetto che tutti noi abbiamo sotto gli occhi oggi, portandolo ad una maturazione calcistica davvero molto precoce.

Articolo a cura di Daniele Pagani

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...