CHRISTIAN CAPONE: IL FIGLIO DELLA DEA

christian-capone-739x350

NOME E COGNOME: Christian Capone

ANNO DI NASCITA: 1999

RUOLO: Attaccante

NAZIONE: Italia

PIEDE: Destro

FISICO: 179 cm x 75 kg

La storia calcistica di Christian Capone inizia dal basso, per essere precisi da Abbiategrasso, cittadina dell’interland milanese. Passa nelle giovanili dell’Atalanta dai Soccer Boys di Turbigo nel 2010, inizia dagli esordienti e piano piano salirà. Nel vivaio della dea Christian ha una crescita esponenziale, dapprima come trequartista poi da attaccante con il numero 10 sulle spalle.

Proprio nel periodo in cui giocava più da trequartista, ancora negli allievi, il Liverpool si fece avanti molto concretamente con il ragazzo, che però fu blindato dall’Atalanta con un contratto di tre anni, a differenza di giocatori come Jacopo Sala o Vito Mannone che avevano lasciato l’ovile nerazzurro per cercare fortuna oltremanica.

Con i giovanissimi bergamaschi Capone segna gol a valanga: ben 26 in stagione più 3 nella fase finale, il suo talento non passa inosservato ed entra sin da giovanissimo nel giro della nazionale, fin dall’under 15. Con la maglia azzurra, parteciperà anche agli europei in Azerbaijan con l’under 17, giocando però una sola partita a causa dell’eliminazione dell’Italia contro la Spagna.

Nella stagione 2015-16 gioca con l’under 17 degli orobici e continua ad avere un’ottima media gol: 12 in 28 partite tra campionato e play-off. Il talento di Christian è ormai cristallino e pronto sbocciare, cosa che avviene in questa stagione in cui fa il salto di qualità (a livello giovanile). Infatti con la primavera atalantina segna ben 16 gol, di cui 4 in 5 partite al torneo di Viareggio da poco concluso. Un palco scenico importante per i giovani di tutto il mondo e Christian non è passato di certo inosservato, tra tutte quelle giovani stelle è sicuramente una delle più brillanti.

L’apice, per adesso ovviamente, è stato l’esordio in prima squadra. In Coppa Italia Gasperini ha deciso di premiare la costanza di questo giovanissimo classe ’99 e di lanciarlo addirittura titolare nella sfida col Pescara. 45 minuti di buon livello per lui, giocando da esterno alto a sinistra. La classe e il talento ci sono senza dubbi, costanza e abnegazione arriveranno con l’età.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Christian è un giocatore molto bravo tecnicamente, si potrebbe definire come quella figura che al campetto prende palla dalla sua metà campo scarta tutti e arrivato davanti al portiere dribla anche quest’ultimo per depositare il pallone nella porta vuota. Con la palla tra i piedi è un autentico fenomeno e probabilmente è un fattore genetico: ha due fratelli entrambi calciatori.

Capone sa giocare in tutti i ruoli della trequarti offensiva, grazie alla sua grande tecnica e abilità nel gioco nello stretto è molto bravo a penetrare nelle difese avversarie. Il suo idolo è Neymar, a cui probabilmente si ispira anche nel suo stile di gioco, molto basato sull’abilità individuale palla al piede.

A detta di alcuni suoi allenatori però il ragazzo pecca un po’ di costanza, anche se personalmente mi ha fatto un’ottima impressione e sono sicuro che molto presto il suo nome sarà sulla bocca di tutti. I bei tempi dei giovani dell’Atalanta non sono destinati a finire, ancora per molto tempo.

Articolo a cura di Luca Pesenti

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...