RED DEVILS VS SKY BLUES, I DUE COLORI DI MANCHESTER

WhatsApp Image 2017-06-07 at 12.56.49.jpeg
Immagine a cura di Galufo Vector Art  ( https://www.instagram.com/galufo_vector_art/?hl=ithttps://www.facebook.com/Galufo/?fref=mentions )

Manchester è una città industriale situata nel nord della Gran Bretagna. Conta circa mezzo milione di abitanti, e ognuno di essi una volta avvicinatosi al football si trova di fronte a una scelta: il rosso o l’azzurro.

Sì, il rosso United o l’azzurro City che ogni anno da ormai 130 anni danno vita al Manchester Derby un mix perfetto di agonismo, cuore e giocate di qualità.

Questa rivalità non affonda le proprie radici in divisioni di classi sociali o economiche né tantomeno nella religione come accade per l’Old Firm. Non è un derby violento, tanto che essa non ne è mai stata la protagonista, è puro spirito di competizione e desidero di prevalere sui rivali. Un “odio” fatto di sfottò e di esultanze ricche di gioia, un derby capace di regalare grandi emozioni senza mai sfociare in un qualcosa di lontano dall’ideale di sportività.

La storia del derby di Manchester parte molto lontano, addirittura il primo match si giocò nel 1891 quando ancora i due club portavano nomi differenti da quelli di oggi.

249-manchester-united-vs.-man.jpg

Il Manchester City FC venne fondato nel 1880 con il nome di West Gorton Saint Marks. Nome che però cambiò nel 1887 in Ardwick FC ed infine nel 1893 quando venne riorganizzata la società in seguito a problemi finanziari e venne adottato l’attuale nome.

I Citizens si distinguono sin dalle loro origini per indossare maglie di colore azzurro con rifiniture bianche. Sky blues è l’altro soprannome della squadra derivante proprio dalla scelta del colore societario. Nello stemma si trova una piccola nave che rappresenta il canale di Manchester (Manchester Ship Canal). Motto della squadra è la frase latina “Superbia in Proelio” che significa “Orgoglio in battaglia”.

Gli azzurri di Manchester hanno collezionato in totale 4 Premier League, 4 FA Cup, 4 Coppe di Lega e 4 Community Shield mentre a livello internazionale solo una Coppa delle Coppe.

Il Manchester United nacque nel 1878 con il nome di Newton Heath FC. Inizialmente la squadra era composta dai lavoratori della “Lancashire and Yorkshire Railway” e disputava le partite con i colori della compagnia ferroviaria cioè il verde e l’oro. Ed è questo il motivo per cui spesso ad Old Trafford è possibile notare sciarpe con questi colori. Nel gennaio 1902 il club fallì a causa di debiti finanziari ma venne salvato dal vecchio capitano, Harry Stafford che insieme ad altri 4 soci acquistò il club e lo trasformandò nella squadra che tutt’ora conosciamo, cambiando il nome ed i colori sociali. Nacquero così i Red Devils.

Red Devils appunto perché Stafford decise di utilizzare il rosso ed il nero per rappresentare il club utilizzando anche il Diavolo come simbolo.

I rossi di Manchester nel corso della loro storia hanno conquistato 20 Premier League, 12 FA Cup, 5 Coppe di Lega e 21 Community Shield mentre in campo europeo hanno alzato al cielo 3 Champions League, una Coppa delle Coppe, una Europa League, una Supercoppa UEFA al quale si aggiungono anche un mondiale per club FIFA  e una  Coppa Intercontinentale.

eric-cantona-manchester-derbies-tt-gallery_3222489.jpg

E’ proprio il palmares a essere argomento ricorrente nei derby di Manchester. I Red Devils sono nettamente superiori a livello di trofei e gli sfottò rivolti agli Sky Blues sono proprio relativi a questo. “Perdenti” è il nomignolo utilizzato contro i Citizens, che però rispondo sostenendo di essere “i veri tifosi della città di Manchester” dato che lo United nacque distante dal centro.

L’agonia dei tifosi azzurri è da sempre viva in questa rivalità, i due club non sono quasi mai stati alla pari a livello di palmares, tanto che questa angoscia è diventata la protagonista di un libro dal titolo “La mia vita rovinata dal Manchester United” di Shindler Colin dove racconta appunto di questo dramma interno legato al dominio dei Red Devils fino quasi a diventare un incubo.

La rivincita “mediatica” dei Citizens avviene invece grazie al film “There’s only one Jimmy Grimble” che racconta la storia di un giovane calciatore di Manchester con il sogno di diventare grande con la maglia azzurra del City.

Nonostante una storia, quella degli Sky Blues, nemmeno lontanamente paragonabile con quella dei rivali, il derby come spesso accade non tiene conto di questo fattore. Proprio per tale motivo numerosi sono i match tra le due squadre che sono indelebili nella memoria dei Citizens.

Come accadde nel 1974. Quell’anno la bandiera dello United Dennis Law fu ceduto dal club. Indovinate a chi? Sì, proprio agli azzurri di Manchester, e quell’anno il derby di ritorno del 27 aprile si concluse per 0-1 all’Old Trafford a favore del City con gol dell’ex di casa. La marcatura di Dennis Law diede una gioia immensa ai tifosi blues, perché sancì la clamorosa retrocessione dello United in Second Division!

denis-law-in-azione-con-la-maglia-del-manchester-city-maxw-654.jpg

Dalla parte rossa invece i derby da ricordare coincidono con l’arrivo di Sir Alex Ferguson.

Il 1994 fu una stagione piena di gioia per lo United. Il 10 Novembre andò in scena il Demolition Derby, rinominato così proprio perché i Red Devils demolirono per 5 a 0 i rivali guidati dal francese Eric Cantona.

E fu proprio lui a decidere il derby di ritorno del 23 aprile, stese il City con una doppietta dopo una partita nella quale fu preso come bersaglio dai giocatori e dai supporters degli Sky Blues che lo provocarono ed insultarono per tutta la gara.

Nel 2001, più precisamente il 21 aprile, si disputò il derby che fu teatro di una delle più famose vendette del mondo del calcio. Roy Keane decise di vendicarsi a modo suo contro il giocatore del City Haland colpevole di averlo insultato in seguito a uno scontro di gioco, avvenuto qualche anno prima, nel quale l’irlandese si ruppe il crociato. A pochi minuti dall’inizio del match il giocatore dello United entrò in maniera durissima sul ginocchio sinistro di Haland, attuando la sua vendetta meditata per lungo tempo!

1414523220693_wps_2_Manchester_City_s_Mario_B.jpg

Il più recente derby vinto in maniera clamorosa da una delle due squadre si giocò il 23 ottobre del 2011, e finì per 1-6 a favore dei Citizens all’Old Trafford con ad aprire le danze Balotelli che segnò una doppietta, Aguero, Silva e Dzeko che andò a segno anche’esso con una doppietta.

Sempre quell’anno in un match di coppa del febbraio 2011 Rooney segnò a dieci minuti dalla fine con uno splendido gol in rovesciata che è rimasto nella storia non solo del derby, ma del calcio mandando in delirio i supporters dei Red Devils!

 

MILANO_20110215_CORSERA_50_0--630x365.jpg

United contro Citizens è una delle sfide più belle e conosciute del mondo, sempre accompagnata da grandissimi giocate e da un clima fantastico, fatto di genuino sfottò e da un atmosfera tipica del calcio inglese che ci emoziona sempre a ogni sfida!

 

                                             Articolo a cura di Federico Bottara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...