BUCAREST E IL MARELE DERBY, DOVE CALCIO E POLITICA SI MISCHIANO

derby bucarest.jpg
Immagine a cura di Galufo Vector Art https://www.instagram.com/galufo_vector_art/?hl=it – https://www.facebook.com/Galufo/?fref=mentions )

Quest’oggi il nostro viaggio tra le rivalità calcistiche del mondo ci porta in Romania. Siamo a Bucarest, la capitale nonché nella settima città più popolosa dell’intera Europa, e sulle rive del fiume Dâmbovit ogni anno va in scena il Marele Derby tra le due squadre più importanti della città, la Steaua e la Dinamo.

La Fotbal Club Steaua București, nota come Steaua Bucarest, venne fondata nel 1947 come associazione Sportiva dell’Esercito su iniziativa di alcuni ufficiali della Casa Reale di Romania e la nascita fu sancita da un decreto emanato dal generale dell’Armata Reale.

Nata come polisportiva la sezione calcistica cambiò diverse denominazioni da ASA Bucuresti a CSCA Bucuresti sino a Steaua (in rumeno stella) nel 1961, nome che tutt’ora identifica la formazione dell’esercito.

La Steaua è la squadra più tifata di Romania e attorno alla squadra si organizzò il gruppo organizzato più grande del paese con circa 1000 partecipanti, l’Armata Ultra che assunse idee politiche di estrema destra e che si sciolse nel 2001.

I soprannomi della squadra sono tanti tra cui i più diffusi sono: Viteziștii (Velocisti), Roș-Albaștrii (Rossoblu), Militarii (Militari), Magica Steaua (Magica Steaua). I rossoblu di Bucarest possono vantare nel proprio palmares 26 campionati, 22 coppe nazionali e 6 supercoppe mentre a livello internazionale una Champions League e una Supercoppa UEFA.

download.jpg
Photo by ESPN FC

La Fotbal Club Dinamo 1948 București, meglio conosciuta come Dinamo Bucarest venne fondata nel 1948 da un’iniziativa del Ministero dell’Interno per sostituire la Unirea Tricolor.

La squadra è conosciuta nel paese con molti soprannomi tra i quali troviamo Câinii Roșii (Cani Rossi), Spartanii (Spartani). Cani rossi perché all’interno dello stemma del club si trovano appunto due cani rossi. Insieme agli odiati rivali è una delle più conosciute squadre di Romania nonché la prima ad aver partecipato ad una competizione europea.

Il palmares della Dinamo è limitato al solo panorama nazionale dove ha alzato al cielo 18 campionati, 13 coppe nazionali e 2 supercoppe.

download (1).jpg
Photo by ESPN FC

Steaua e Dinamo insieme hanno vinto il 50% dei campionati in Romania.

Come spesso è accaduto nei paesi dell’ex Patto di Varsavia il calcio si lega a questioni politiche e sia Dinamo che Steaua sono state coinvolte.

Le vicende della Steaua sono rimaste legate per un lungo periodo famiglia Ceausescu, che ha governato per decenni il paese in un regime autoritario. Non a caso Ceausescu con tutti i mezzi che aveva a disposizione, spesso illeciti, faceva arrivare nel suo club i calciatori più forti del paese. Il figlio del dittatore fu addirittura salvato dalla fucilazione da un calciatore della Steaua, Marius Lăcătuș, in seguito alla rivoluzione del 21 dicembre 1989.

La Dinamo invece era legata con la Securitate e spesso utilizzava questa “amicizia” per avvantaggiarsi nelle sfide contro i rivali cittadini, durante gli anni ’80 era prassi per la Dinamo che gli uffici dello Steaua venissero spiati attraverso delle cimici. Numerosi furono inoltre i tentativi di intromettersi nei trasferimenti della Steaua come accadde a Ștefan Iovan calciatore del Reșița in procinto di approdare alla Steaua, ma la Dinamo provò a dissuaderlo minacciandolo di rivelare alcuni suoi segreti nascosti e scoperti grazie alla Securitate.

La rivalità tra queste due squadre è quindi legata a vicende politiche, è un’antipatia che si può definire naturale, Dinamo e Steaua non si possono vedere e come in ogni stracittadina vincere e prevalere sui rivali è importantissimo e in Romania ciò è stato per molto tempo legato anche alla conquista dei titoli nazionali.

Il derby che più viene ricordato è quello del 1988 che si giocò in finale di Coppa di Romania. La Steaua si portò in vantaggio ma fu raggiunta a tre dalla fine dalla Dinamo che pareggiò il match.

RPS3960-660x400.jpg
Photo by Fanatik

A pochissimi minuti dal termine l’arbitro della gara annullò un gol alla Steaua che indignata per l’accaduto, e forse su indicazione di Ceausescu, lasciò il campo in segno di protesta. La diretta televisiva fu interrotta e il giorno dopo fu pubblicata la notizia della vittoria della Steaua.

Anche l’anno successivo la finale si disputò tra le due squadre della capitale e vide la Steaua vincitrice grazie alle espulsioni di due giocatori della Dinamo che scatenarono l’ira di Ioan Andone il quale si presentò sotto la tribuna stampa insultando, applaudendo ironicamente e tirandosi giù i pantaloni davanti al presidente della Steaua nonché figlio del dittatore. Gesto che gli costò un anno di squalifica, ma che lo fece entrare di diritto nel cuore dei tifosi della Dinamo.

Le due tifoserie non si possono di certo definire tranquille e pacifiche e numerosi son stati gli scontri. Nel 2011 sempre in finale di Coppa di Romania, accadde un episodio molto grave. La Steaua conduceva per 2-1 quando l’attaccante della Dinamo Bakaj si involò verso la porta avversaria, a quel punto fu quasi colpito da un razzo lanciato dai supporters rossoblu che lo costrinse a interrompere la sua corsa.

Nel 2016, in occasione dei preliminari di Champions League della Steaua il presidente decise insieme ad alcuni gruppi organizzati di preparare una coreografia celebrativa per i trent’anni dalla vittoria della coppe dalle grandi orecchie. Alcuni tifosi della Dinamo riuscirono a boicottare la coreografia e a comporne una nuova con la scritta “Doar Dinamo Bucuresti” (Solo Dinamo Bucarest) che fu attuata dagli inconsapevoli tifosi della Steaua. Forse la più grande beffa di sempre nella storia del tifo organizzato, e non è un caso che sia accaduto a Bucarest.

Dinamo-Steaua.jpg
Photo by 101 Great Goals

Il Marele Derby si è da sempre contraddistinto per questa forte rivalità, e dalla fine degli anni ’80, il periodo d’oro delle due formazioni nelle quali militavano giocatori del calibro di Hagi e Sabau, si è persa un po di qualità, ma nonostante tutto Steaua contro Dinamo sarà sempre il derby più sentito e aspettato da entrambe le tifoserie!

Articolo a cura di Federico Bottara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...