DOMENICO DI CARLO

di carlo.jpg
Domenico “Mimmo” Di Carlo – Photo by http://www.primocanale.it

Intervista esclusiva di Daniele Pagani, per La Gazzetta di Don Flaco, a Domenico Di Carlo. L’ex allenatore di Sampdoria, Parma e Spezia si racconta ai nostri microfoni: dalla sfida contro il Chelsea di Zola in semifinale di Coppa delle Coppe ai preliminari di UEFA Champions League con la Samp. Chiosa sul mercato attuale di Inter, Juventus, Milan e Napoli, oltre alla possibile corsa Scudetto per la prossima stagione.

In questi giorni lei si trova a Riscone, ospite nel ritiro dell’Inter: che sensazioni ha avuto sui primi allenamenti condotti da Spalletti?

La squadra nerazzurra sta lavorando molto bene e Spalletti sta curando i dettagli di ogni singolo allenamento. Comunque sono felice per loro e per Luciano. L’Inter deve lavorare sodo per tornare sui livelli di qualche anno fa, per tornare nelle posizioni di classifica che le competono.

Milan Skriniar e Borja Valero le hanno fatto una bella impressione?

Sicuramente per Skriniar sarà una stagione importantissima, ha fatto un grande passo dalla Sampdoria all’Inter. É giovane, può crescere molto e ha delle ottime potenzialità per farlo. Borja Valero invece, non ha certo bisogno di presentazioni, e può sicuramente essere un valore aggiunto sotto il profilo tattico e qualitativo.

La Juventus intanto ha chiuso per Douglas Costa, ormai ex Bayern Monaco: secondo lei i bianconeri sono ancora i veri favoriti per lo Scudetto?

Secondo me, la prossima stagione, sia la Juventus che il Napoli saranno due squadre che potrebbero contendersi lo Scudetto. Un passo indietro invece vedo Inter, Roma e Milan, che devono azzeccare la stagione perfetta per poter contendere il campionato ai bianconeri e alla squadra di Sarri.

Intanto si parla di Bonucci sempre più verso il Milan: fino a che punto sarebbe un valore aggiunto per i rossoneri?

Quelli sono discorsi tra società e calciatori. Logicamente Bonucci sarebbe un grande acquisto per i rossoneri, sia per qualità che per quantità. Alla fine parliamo di uno dei migliori difensori del nostro calcio, un difensore di alta fascia che sarebbe molto utile alla causa del Milan. Qualsiasi movimento faccia, sarebbe un ottimo innesto per Montella. In ogni caso il calciomercato è qualcosa in continua evoluzione, quindi staremo a vedere se andrà al Milan o no. Valutazioni migliori si possono fare dopo l’effettivo trasferimento.

Passiamo allo Spezia: un addio dopo il miracolo dei quarti di finale di Tim Cup, oltre ai due spareggi play-off di Serie B agguantati dopo un inizio di stagione difficile e sfumati per poco. Che ricordi le restano impressi del club ligure?

Ho trovato una società importante, dove in un anno e mezzo sono cresciuto molto sotto il profilo professionale. Una grande crescita insieme ai proprietari del club. I buoni risultati non sono comunque bastati per conquistare la promozione in Serie A. E nonostante i play-off appunto, ci sono mancati un paio di gol per realizzare il nostro sogno.

Un’impresa lei la sfiorò anche da calciatore, con Massimo Ambrosini al suo fianco e Francesco Guidolin: semifinale di Coppa delle Coppe UEFA, contro il Chelsea del duo Zola Vialli: che ricordi ha di quel match?

É stata una partita assurda, all’andata abbiamo vinto per 1-0 e nel match di ritorno il Chelsea ha messo in campo tutta la sua grande esperienza in campo internazionale. Una partita incredibile, e per noi parecchio sfortunata: loro fecero 3 tiri in porta 3 gol, a noi ce ne annullarono uno quando la partita era ancora in equilibrio. Peccato.

Si può dire che Guidolin sia stato una delle sue principali fonti d’ispirazione quando ha deciso di lasciare il calcio giocato per allenare?

Sicuramente mi ha dato un’impronta come tecnico, soprattutto per giocare un tipo di calcio propositivo, veloce, con pochi punti di riferimento e soprattutto volto all’aggressione degli spazi. Lui e Ulivieri sono stati dei modelli, poi strada facendo ho fatto le mie esperienze e ho costruito una mia idea di calcio. Alla fine si parla di uno sport in continua evoluzione. Bisogna sempre crescere, ma è altrettanto importante riuscire a rinnovarsi.

Con la Samp invece, i preliminari di UEFA Champions League: che ricordi ha di quel doppio, e sfortunato, match? Chiuso da Rosenberg se non sbaglio, che quella partita non avrebbe dovuto giocarla…

Sono cose che generano grande rammarico quando le vivi da allenatore. Dopo aver perso 3-1, abbiamo surclassato il Werder con un netto 3-0 e a soli 40 secondi dalla fine la rete di Rosenberg ci ha letteralmente tagliato le gambe. Sono molto dispiaciuto sia per i ragazzi, che si sarebbero meritati l’opportunità di approdare ai gironi, che per i tifosi blucherchiati, che hanno vissuto la partita al nostro fianco e ci hanno dato un grande sostegno fino alla fine. Purtroppo le partite durano 90 minuti più recupero e fino all’ultimo secondo non si può sbagliare.

Chiusura sul mercato: ci sono offerte? Vedremo Mimmo di Carlo su una nuova panchina nella prossima stagione?

L’auspicio naturalmente è quello di entrare in corsa e aspettare un’altra occasione di allenare. Io nel frattempo sono sereno, mi aggiorno e cerco di farmi trovare sempre pronto. Serie A o Serie B, sinceramente non mi cambia niente, sono pronto per una nuova avventura.

Intervista a cura di Daniele Pagani

Ringraziamo mister Domenico Di Carlo per l’immensa disponibilità e la gentilezza nel rilasciare questa intervista e ovviamente gli auguriamo il meglio per il proseguimento della sua carriera professionale.

(La riproduzione anche parziale, senza previa citazione della fonte “La Gazzetta di Don Flaco” non sarà tollerata).

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...