FLA-FLU, UNO SCIOGLILINGUA VERDEORO

Immagine a cura di Galufo Vector Art https://www.instagram.com/galufo_vector_art/?hl=it – https://www.facebook.com/Galufo/?fref=mentions )

“Tutto terminerà, meno il Fla-Flu”

Nelson Rodrigues (poeta brasiliano)

Brasile e calcio sono praticamente due sinonimi. Allegria, divertimento, passione il calcio è tutto per i brasiliani, è il modo più semplice soprattutto nelle favelas e nelle zone povere per dimenticarsi delle condizioni economiche e sociali oltre ad essere da sempre una speranza di un futuro migliore per molti ragazzini.

Lo scenario più suggestivo e conosciuto del paese è di certo Rio de Janeiro, con come custode la statua da tutti conosciuta: il Cristo Redentore.

Scultura che si fa custode, come la Madonnina per Milano, della rivalità più calda e sentita tra le vie di Rio che dura da più di cento anni. Stiamo parlando del Fla-Flu, “Fla” per Flamengo e “Flu” per Fluminense, nome inventato per questo match dal giornalista brasiliano Mario Filho.

Una lunga storia che si intreccia indissolubilmente con le condizioni economiche del paese che creano una nettissima divisione nella popolazione. Ci sono i poveri, quelli delle favelas, quelli per cui il calcio è un tentativo di riscatto, un sogno. Poi ovviamente, ci sono i ricchi, coloro che possono godersi a pieno tutte le bellezze naturali di queste fantastico paese lontano dal disagio e della povertà.

Divisione che coinvolge anche il Fla-Flu. Il Flu è la squadra dei i ricchi di Rio rappresentata anche dalla mascotte del club Cartola, un signore ben vestito con giacca, bastone e tuba in testa. il Fla è la squadra dei poveri della città, di coloro che vivono la vera essenza del futebol.

Il Fluminense Football Club venne fondato il 21 luglio 1902 da Oscar Cox insieme ad alcuni soc. Il soprannome della squadra è Tricolor carioca, dato dal fatto che i ragazzi di Cox sin dalle due origini utilizzano divise con strisce orizzontali rosse, verdi e bianche.

Nel corso della sua storia il Flu ha collezionato 4 Titoli del Brasile, una Coppa del Brasile e 31 Campionati Carioca.

Il Clube de Regatas do Flamengo venne fondato il 17 novembre 1895 come società di canottaggio da José Agostinho Pereira da Cunha e altri soci. Oggi è una polisportiva, e da sempre essa è caratterizzata dall’utilizzo di diversi simboli con l’avvoltoio che in portoghese è chiamato Urubu e da il soprannome alla squadra e ai supporters. Altri soprannomi sono: Rubro-Negro (rossoneri) e Mais querido do Brasil (Il più amato del Brasile). Il Fla, ha collezionato nel suo palmares 5 Titoli del Brasile, 3 Coppe del Brasile e 34 Campionati Carioca, una Libertadores e una Coppa Intercontinentale.

L’introduzione della sezione calcistica fu il motivo per cui la sfida tra queste due squadre divenne il Fla-Flu.

Nel 1911 alcuni giocatori del Flu insoddisfatti dalla gestione del club su alcuni aspetti e scontenti decisero di lasciare il club per accasarsi al Flamengo. I giocatori che si spostarono furono in totale 9, e ovviamente tutti il popolo Tricolor si infuriò per questo tradimento che sancì in maniera definitiva la nascita di questa rivalità centenaria nella quale l’odio non è mai cambiato. Una rivalità legata a moltissimi fattori, da quelli sociali ed economici a ovviamente quelli calcistici, che messi insieme danno vita al Fla-Flu, alla partita più attesa a Rio de Janeiro.

Il primo match ufficiale si giocò il 7 luglio 1912 e fu vinto dal Fluminense, che giocò senza i 9 titolari che avevano tradito il popolo Tricolor, per 3 reti a 2 e si giocò allo Estádio das Laranjeiras davanti a 800 persone. Da quel giorno, come disse il poeta Rodrigues, tutto terminerà, meno il Fla-Flu. E fu proprio così, ancora oggi il Fla-Flu infiamma le strade di Rio.

Numeri da capogiro si registrarono il 12 dicembre 1963 dove allo stadio Maracanà in 194.603 si presentarono ad assistere alla partita, numeri che ci permettono di comprendere quanto il Fla-Flu sia importante per le due fazioni, match che consentì con uno 0-0 al Flamengo di conquistare il titolo di campione dello stato di Rio.

Il pichichi del derby è il campione di fama mondiale Arthur Antunnes de Coimbra, meglio conosciuto con il nome di Zico con ben 19 centri con la maglia Rubro-Negra. Mentre per i Tricolor lo segue Hercules, che di gol invece ne ha collezionati 15.

Numerosi sono i derby che sono passati alla storia. Dopo molti anni nel 1991 le due squadre si rincontrarono nella finale del campionato statale, la partita d’andata terminò in pareggio, mentre il ritorno vide il Flamengo sconfiggere i rivali per 4-2 con i gol di Uidemar, Gaúcho, Zinho e Júnior, a cui aveva risposto il solo Ézio con una doppietta. Un’altra delle partite più celebri fu quella giocata il 25 giugno 1995 al Maracanã, anch’essa valevole per la fase finale del campionato statale. La partita fu decisa dal giocatore Tricolor Renato Gaúcho che segnò la rete decisiva con lo stomaco, dando così la vittoria al suo club per 3-2, nonché il titolo statale con un solo punto di vantaggio sulla formazione rivale.

Nella storia del Campionato Carioca il Flu ha battuto il Fla nella conquista del titolo statale nelle stagioni 1919, 1936, 1941, 1969, 1973, 1983, 1984 e 1995. mentre il contrario è avvenuto nelle annate 1963, 1972 e 1991. Una sfida che da più di cento anni riscalda e anima le strade di Rio, ricchi contro poveri, Tricolor contro Rubro-Negro non è una semplice stracittadina è molto di più. Con una storia fatta di continui litigi e un odio che sin dal 1911 è rimasto intatto tra le due fazioni, il tutto quasi da sempre sorvegliato dalla maestosità del Cristo Redentore.

Articolo a cura di Federico Bottara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...