NEYMAR IN SERIE A

014253580-af376743-5143-43aa-a54a-0edd0d1ff872
Neymar dopo aver letto questo articolo – www.repubblica.it

Ipotesi.

Il calciomercato è fatto al 90% di ipotesi.

E non sono generoso. Educato sì. Per questo le ho chiamate ipotesi.

È inutile, ogni estate se ne sparano tante. E a volte ci si azzecca, per carità. A volte ci si ricrede, e si comincia anche ad avere fede in quei personaggi che, ipse dixit, si spacciano per santoni del mercato. Ma poi arriva Majin Bargiggia e mi sveglia dal bel sogno riportandomi a vivere il mio incubo quotidiano.

Che sia chiaro anche noi de La Gazzetta di Don Flaco ne discutiamo, contribuendo ad alimentare il ventilatore mediatico di caz.. pardon, ipotesi che popolano l’estate pallonara.

Cerchiamo di non abusare, perlomeno, perché se non si è capito il calciomercato ci infastidisce.

Bene, dopo questo breve ma intenso réclam, possiamo andare avanti.

Una cosa però è vera: c’è da dire che mai come quest’anno i top player, ma quelli veri, non quelli proclamati da sé o peggio ancora, dai propri agenti, siano finiti nel vortice di ipotesi che si forma ogni estate e spazza via lucidità mentale e dignità come casupole di legno di fronte a un uragano.

Che siano ipotesi o meno, stiamo parlando dei più forti al mondo. Che militano già nelle squadre più forti al mondo. Che li ricompensano già con gli stipendi più alti al mondo. Capite quanto sia difficile anche solo ipotizzare dei loro addii. Ma quest’anno se n’è parlato.

Si è parlato di Messi via dal Barcellona, ma qui il sostenitore principale di questa ipotesi (scusate ora la smetto) era Caressa, quindi lascia il tempo che trova.

Poi si è parlato di Ronaldo via dal Real, e qui ci eravamo cascati anche noi, quando accesi di persona il ventilatore mediatico di ipotesi (che ci posso fare è più forte di me) scrivendo questo articolo.

Poi puntuale ecco il turno di Neymar. E quando tutti si preparavano all’ennesima gaffe del giornalista sportivo di turno, arriva lo storico trasferimento al Psg per 222 milioni di motivi.

Ora non voglio annoiarvi con i dati economici e statistici che hanno riempito la carta e gli schermi in questi giorni, quindi sulla falsa riga di quanto fatto con Ibrahimovic, giusto perché sono un irrimediabile burlone, mi divertirò brevemente ad ipotizzare l’arrivo di O’Ney nei vari club che accoglie la nostra amata Serie A.

Ah, siete ancora in tempo per fermarvi e chiudere l’articolo, che a risparmiarvi questo delirio è tutto di guadagnato.

Ancora qui? In questo caso vi assicuro che sarà un viaggio brutto ma emozionante, tipo il tunnel di Dodò a Carvajal nell’ICC del 2014.

NEYMAR ALL’ATALANTA

Il brasiliano arriva a Bergamo con Percassi che paga i 222 milioni della clausola con i soldi ottenuti dalla vendita dei prodotti “Baila como el Papu” di Linda Raff. L’ambientamento nella squadra gli riesce anche con una certa facilità grazie al ritiro di Vin Diesel Migliaccio che lo avrebbe sicuramente gambizzato al primo allenamento.

NEYMAR AL BENEVENTO

Sarebbe in discussione con Amato Ciciretti, pur partendo leggermente favorito. Neymar 60%/Ciciretti 40%.

NEYMAR AL BOLOGNA

Tempo una settimana e sarebbe già singolo con Morandi e Rovazzi. In tal caso pronto a cadere lui dal palco al posto del cantante bolognese.

NEYMAR AL CAGLIARI

Borriello e Gianluca Vacchi lo rovinerebbero. L’unico che potrebbe salvarlo dal fare la fine di Adriano è Bobo Vieri proponendogli una vacanza in cambio di 15 gol in campionato.

NEYMAR AL CHIEVO

Con Pucciarelli formerebbe una coppia fantastica.

NEYMAR AL CROTONE

Non troverebbe spazio. La MSN è già al completo con Martella Stoian e Nalini.

NEYMAR ALLA FIORENTINA

AHAHAHAHAHAHAH

NEYMAR AL GENOA

Resterebbe fino a Gennaio, poi Preziosi lo venderebbe all’Inter o alla Juventus. Milan fuori dalla corsa che senza Galliani non vale più un cazzo.

NEYMAR ALL’INTER

Innanzitutto prima va venduto Perisic per una cifra vicina ai 50 milioni. Poi presentazione in pompa magna sul Duomo dove paleggiando trova nascosto tra le guglie un felicissimo Gabigobbo di Notre Dame costretto ogni ora a suonare le campane in cambio di 3 milioni all’anno.

NEYMAR ALLA JUVE

Panchina a Mandzukic.

NEYMAR ALLA LAZIO

Frizioni in allenamento dove alla prima simulazione viene scambiato per Strootman e picchiato a sangue.

NEYMAR AL MILAN

Problemi con le fideiussioni, dato Paletta come garanzia alle banche.

NEYMAR AL NAPOLI

Non entrerebbe nelle rotazioni di Sarri.

NEYMAR ALLA ROMA

I tifosi storcerebbero comunque il naso per le cessioni di Salah e Rudiger.

NEYMAR ALLA SAMPDORIA

Ferrero lo rovinerebbe. Tutta la notte samba e..

NEYMAR AL SASSUOLO

Sarebbe la sua ultima squadra, finirebbe la carriera davanti a un Mapei Stadium emozionato. Del resto Squinzi non lo venderebbe mai, manco fossero le sorelle oh.

NEYMAR ALLA SPAL

Le sue prime parole sarebbero: “Sono qui soprattutto per la storia di questo club” (per chi non lo sapesse la Spal nasce nel lontanissimo 2013).

NEYMAR AL TORINO

Alla prima simulazione scomparirebbe in una cassa in fondo all’oceano. E Sinisa si direbbe allo scuro di questa vicenda.

NEYMAR ALL’UDINESE

Se non hai meno di 20 anni, non hai un nome del cazzo e non vieni da un campionato del cazzo a Udine non ti cagano di striscio. Poi un “mago” ce l’hanno già avuto ed è  stato abbastanza, credetemi.

NEYMAR AL VERONA

Si ritirerebbe per stare vicino alla sua famiglia dopo 7 giorni. Anzi no, vabe dai sì. Però continuo a giocare. Magari all’Entella che sono 10 anni che mi cercano e mi fanno un po’ pena.

 

Scusate di tutto, ma vi avevo avvisato.

Buona settimana a voi!

Articolo a cura di Alfredo De Grandis

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...