D.ZAGABRIA CONTRO HAJDUK, LA TRIPLA B CONTRO LA TORCIDA

derby croazia.jpg
Immagine a cura di Galufo Vector Art https://www.instagram.com/galufo_vector_art/?hl=it – https://www.facebook.com/Galufo/?fref=mentions )

La Croazia e il calcio hanno un rapporto particolare. Questa nazione ha regalato al calcio mondiale campioni che verranno e che tuttora sono ricordati tra i mostri sacri di questo sport. Ma oggi nel nostro percorso tra le rivalità storiche parleremo del calcio croato ed in particolare del Derby Eterno (come spesso vengono chiamati questi match nei paesi dell’Est Europa) tra la Dinamo Zagabria e Hajduk Spalato.

Una rivalità che dagli anni 20’ del 900 infiamma questo splendido paese dei Balcani, dove da sempre le tifoserie regalano spettacolo sugli spalti e creano un’atmosfera di calore tipica dei paesi dell’ex Jugoslavia. Ovviamente la violenza da parte di entrambe le tifoserie fu un elemento che le contraddistinse dalle altre e nel corso della storia, non solo del Derby Eterno, essa ne è stata la protagonista.

Un odio così antico da aver vissuto tutti gli episodi storici della Croazia, a partire dalle guerre sino all’indipendenza croata. Ma nonostante tutto Hajduk contro Dinamo è da sempre il match più atteso in tutta la nazione, è la massima espressione del calcio croato che attira spettatori da tutto il mondo.

dinamo_617795S1 (1).jpg
Photo by Croatian Sports news, videos, exclusive interviews

 

Il Hrvatski Nogometni Klub Hajduk Split fu fondata nel 1911 a Praga che all’epoca faceva parte, come Spalato, dell’impero austro-ungarico. Un gruppo di studenti di Spalato dopo aver assistito al derby di Praga decisero di fondare l’Hajduk.

Fabjan Kaliterna, Lucijan Stella, Ivan Šakić, Vjekoslav Ivanišević e Vladimir Šore si attivarono per fondare al meglio un club di calcio. Fu scelto il nome “Hajduk” che in ungherese indica una formazione di combattenti. I colori dello stemma furono scelti in onore della madre patria, infatti nello stemma si trovano tuttora la scacchiera biancorossa della bandiera croata.

Storicamente la prima maglia fu di colore bianco, e per questo i giocatori dell’Hajduk sono detti “Bili” (I bianchi). La tifoseria dei bianchi di Spalato è una delle più conosciute al mondo, essi sono chiamati La Torcida e sono nati come gruppo organizzato addirittura nel 1950, guadagnandosi il titolo di tifoseria più antica d’europa. Fu fondata da un gruppo di marinai di Spalato che nel 1950 andarono per lavoro in Brasile e si innamorarono delle tifoserie brasiliane che presero come spunto per La Torcida.

L’Hajduk ha vinto ben 9 scudetti e 9 coppe nazionali jugoslave, mentre nel torneo croato hanno trionfato 6 volte e collezionato 6 coppe nazionali.

torcida-hajduk-europaleague.jpg
Photo by palloninfuga – WordPress.com

Il Građanski Nogometni klub Dinamo Zagreb, più semplicemente nota come Dinamo Zagabria fu fondata nel 1945. La fondazione del club fu una fusione di 3 squadre sciolte della capitale: l’HAŠK, il Građanski e il Concordia.

Essendo una fusione, nei primi anni il blocco di giocatori era formato principalmente da quelli provenienti dall’HAŠK e dal Građanski, dal quale furono ereditate le divise che tuttora vengono utilizzate dalla Dinamo.

La Dinamo ha cambiato diversi nomi nel corso della sua storia, spesso tali decisioni sono state legate a vicende politiche. Come nel 1992 quando raggiunta l’indipendenza croata il club cambiò il nome in HAŠK-Građanski scatenando la rabbia dei tifosi, che portò ad un nuovo cambiamento nel 1993 in Croatia Zagreb. Non contenti i tifosi, molto legati alla tradizione, riuscirono nel 2000 a far sì che il club tornasse a chiamarsi Dinamo, denominazione simbolo della lotta al comunismo negli anni della Jugoslavia.

Come per i rivali, famosi sono i tifosi dei blu di Zagabria. I Bad Blue Boys di Zagabria sono nati nel 1985 e prendono spunto dal titolo di un film di Sean Penn, Bad Boys appunto. I BBB sono famosi in tutta Europa per la loro violenza ma anche per gli spettacoli che forniscono ad ogni partita della Dinamo.

La Dinamo durante la sua travagliata storia ha conquistato nell’epoca della Jugoslavia ben 4 campionati, 7 coppe nazionali. Mentre dalla nascita del campionato croato ha conquistato 18 campionati, 14 Coppe nazionali e 8 Supercoppe, alle quali si aggiungono anche una Coppa delle Fiere e una Coppa dei Balcani.

bbb.jpg
Photo by Ultras-Tifo

 

La lunga storia del Derby Eterno di Croazia si mischia, inevitabilmente, al dominio serbo nel territorio balcano e ovviamente, alla Jugoslavia.

Le due tifoserie nella loro anima hanno ancora aperte le ferite di anni ed anni di guerra, e nonostante si odino come poche nel panorama calcistico l’unica cosa che le unisce è l’odio per i belgradesi o più in generale per i serbi. Come accadde Nel 1992, in occasione di una trasferta dell’Hajduk contro la Stella Rossa a Belgrado le tifoserie spalatine e zagrebesi viaggiarono insieme per tenere testa agli ultras della capitale serba.

Nei primi anni ‘50 La Torcida veniva ritenuta pericolosa dal regime, perché capace di poter sfuggire al controllo del potere e anche per il fatto che l’Hajduk era veramente forte e in grado più volte di sconfiggere la Stella Rossa. Il tentativo di repressione fallì e non fece altro che rafforzare l’unione dei ragazzi di Spalato, che si fecero portatori della tradizione spalatina.

Ovviamente quando le due tifoserie si incontrano non possiamo di certo aspettarci baci ed abbracci. Essendo due gruppi così violenti, anche il Derby Eterno si è caratterizzato per scontri tra le fazioni.

L’8 febbraio del 2004 nel corso di un torneo amichevole disputato a Siroki Brijeg in Bosnia, gli ultras dell’Hajduk e della Dinamo si scontrarono in maniera violenta tra feriti ed arresti, costringendo l’arbitro a sospendere la partita. Tra i Bad Blue Boys e La Torcida non esistono match amichevoli!

Ulteriore pepe alla rivalità fu dato dall’indipendenza croata nel 1992. Venne presa la decisione di nominare una nuova capitale, cioè Zagabria. Questa scelta aumentò notevolmente i malumori degli spalatini e inevitabilmente si inasprì ancora di più l’odio per i rivali della Dinamo.

Il Derby Eterno di Croazia è inoltre animato anche dal fatto che le due squadre dalla nascita del campionato croato si sono divise il dominio nazionale.

Dinamo Zagabria contro Hajduk è la rappresentazione perfetta del rapporto tra calcio, Croazia e fattori politici che hanno contraddistinto per anni questa zona dei Balcani, tanto violento quanto affascinante per chi come noi ama questo sport!

 

                           

                                          Articolo a cura di Federico Bottara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...