PANAGIOTIS RETSOS: LEADER DIFENSIVO PER IL FUTURO ELLENICO

WhatsApp Image 2017-11-24 at 15.51.14
Panagiotis Retsos – Bayer Leverkusen, photo by Giacomo Maurizi (http://zh.ink361.com/app/users/ig-315063804/giacomo.maurizi.graphics/photos)

NOME E COGNOME: Panagiotis Retsos

ANNO DI NASCITA: 1998

RUOLO: Difensore centrale/ Terzino

NAZIONE: Grecia

PIEDE: Destro

FISICO: 186 cm x 76 kg

Panagiotis Retsos non andrà ai mondiali, così come tutta la Grecia. La selezione ellenica ha mancato la qualificazione dopo il playoff contro la Croazia, sicuramente un avversario più forte sulla carta rispetto alle modeste qualità dei greci. Nel paese dell’Olimpo, attendono ancora una nuova generazione dorata dopo quella che vinse lo storico Europeo del 2004.

Poco male, Retsos con tutta probabilità avrà il tempo di rifarsi e magari rendersi protagonista proprio di una nuova generazione di calciatori greci che sapranno riportare in alto la bandiera a strisce bianco blu. Panagiotis, nonostante la giovane età, ha giocato entrambe le gare del playoff e aveva già 2 presenze con la nazionale, ha vissuto quindi sul campo quelle sconfitte che mostrano ancora più evidentemente il declino del calcio greco negli ultimi anni.

Retsos, nato a Johannesburg ma subito stabilitosi in Grecia, cresce nelle giovanili dell’Olympiakos, la squadra del Pireo, sin dall’età di 10 anni. Nel 2015, dopo la trafila nelle giovanili da trascinatore, firma il suo primo contratto da professionista con l’Olympiakos, che dimostra da subito di credere in lui.

Il 16 Agosto 2016 esordisce con la maglia biancorossa nel match preliminare di Europa League contro l’Arouca, che ha visto i greci vittoriosi. La scorsa stagione, quella del suo esordio, giocherà in totale 34 partite, durante le quali viene utilizzato praticamente in tutte le posizioni della difesa. Retsos infatti si contraddistingue anche per la sua duttilità, che permette ai suoi allenatori di schierarlo come terzino, sia a destra che sinistra, e come difensore centrale in ogni occasione. Il suo fisico longilineo, ma non troppo leggero, gli consente infatti di trovarsi a suo agio sia al centro della difesa che sulle fasce, potendosi adattare anche a un sistema difensivo a 3.

Il Bayer Leverkusen lo ha acquistato quest’estate per la cifra record per un calciatore greco di 22 milioni di euro, Retsos ha firmato un contratto con le aspirine fino al 2022. La sua cessione, nonostante sia stata molto redditizia, ha lasciato con l’amaro in bocca la dirigenza e i tifosi dell’Olympiakos, consapevoli di aver perso un ragazzo cresciuto nel proprio vivaio e un ragazzo che dava sempre tutto per la maglia. Panagiotis è stato definito un esempio per i bambini, di come con duro lavoro e applicazione si possono raggiungere i traguardi più importanti. L’opportunità di giocare in Bundesliga è molto più prestigiosa della Superleague greca e questo ovviamente ha influito nella scelta di Panagiotis, che però ha rinunciato a giocare la Champions League andando a Leverkusen. Erano sulle sue tracce anche Juventus e Inter, bruciate però dalla concorrenza e dall’offerta dei tedeschi.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Panagiotis Retsos è un difensore moderno, anche leggermente atipico se pensiamo ai rocciosi difensori greci. In patria credono molto nel suo talento, che viene visto come un piglio a cui aggrapparsi per uscire da una crisi calcistica, oltre che economica, che sta distruggendo il paese.

La possibilità per lui di giocare in tutti i ruoli della difesa lo rende una pedina fondamentale per molti allenatori, nonostante lui preferisca giocare in posizione centrale. Questo anche perché non ha mai avuto una grande predisposizione alla fase offensiva, come dimostrano gli zero gol e assist con la maglia dell’Olympiakos, nonostante in questa stagione abbia già fatto segnare i suoi nuovi compagni fornendo 2 assist in 8 presenze in Bundesliga.

Panagiotis Retsos è uno dei più indicati a cambiare il corso del calcio greco, almeno se parliamo di giovani talenti che possono dare prospettive più ampie alla nuova generazione del calcio ellenico.

Articolo a cura di Luca Pesenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...