L’ARGONAUTA GENEROSO: APOSTOLOS VELLIOS DA SALONICCO

26178529_151496345499993_1740949797_o.jpg

Apostolos Vellios – Grafica by Giacomo Maurizi (https://www.instagram.com/chronos_realms/)

NOME E COGNOME: Apostolos Vellios

ANNO DI NASCITA: 1992

RUOLO: Prima punta

SQUADRA: Nottingham Forest

NAZIONE: Grecia

PIEDE: Destro

FISICO: 191 cm x 77 kg

Correva l’anno 2009, 7 novembre, quando al Karaiskakis di Atene andava in scena Olympiakos-Irakalis. Partita che pareva indirizzata verso il risultato più pronosticabile possibile, e infatti era così perché Enzo Maresca aveva fatto pender la bilancia dalla parte biancorossa. All’81’ però il tecnico ospite Savvas Kofidis decise di dar fiducia a un 17enne rampante: entrato al posto di Nicolae Dica, Apostolos Vellios si concesse l’onore di riequilibrare la sfida all’ultimo secondo, minuto 92, scagliando un gran sinistro sul quale nulla poté il campione d’Europa 2004 Nikopolidis. “Epstein ha disegnato un gran pallone, ho fatto un passo indietro e ho colpito. Poi non ricordo nulla, so solo che la palla termina in rete e tutti esultano. Alla fine, negli spogliatoi, ricordo le congratulazioni dei miei compagni. Non capivo ancora cosa fosse successo, quando ho aperto il cellulare c’erano quaranta messaggi e non sono stato in grado di leggerli!”. Parola di Apostolos, diviso tra la terza liceo all’Aristotelio High School e il numero 9 in campo con l’Iraklis, squadra per la quale fa il tifo da sempre. “Πάντα στην καρδιά μου ο Ηρακλής” affermò salutando l’ambiente a lui tanto caro, ammettendo di avere il club biancoblù nel cuore. Così come il padre, Kostas Vellios, leggenda della società di Salonicco nonché principale riferimento per il giovane Apostolos.

Sin da quando aveva 5 anni, Vellios junior ha dimostrato una smodata passione per il pallone tra i piedi e un talento sufficiente da consentirgli lo sbarco in Inghilterra: gennaio 2011, l’Everton si porta a casa il greco facendogli firmare per 3,5 anni, anticipando una folta concorrenza (Fulham, AEK, Bologna e l’Olympiakos innamoratosene dopo quel gol sopracitato).Tanti gol, il record di prolificità stabilito nel 2011-12, in gol una volta ogni 86 minuti, ma la costante sensazione di non esser nel posto giusto. Un girovagar per Blackpool, in Belgio al Lierse, in Danimarca al Vestsjælland, infine il ritorno trionfale in Grecia, all’Iraklis, con tanti gol e la maglia messa all’asta per sostenere l’ex calciatore biancoblù Nikos Kyzeridis nella sua lotta al cancro. Ripresa quota, ecco nel giugno 2016 una nuova parentesi inglese per questo argonauta del gol: Vellios si trasferisce al Nottingham Forest, per mostrare all’Inghilterra di saper ancora segnare.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Quella che è in realtà la trascrizione nei caratteri latini di Απόστολος Βέλλιος, non fa trasparire il significato guerresco della faccenda. E’ un lottatore, questo ariete di 191 centimetri sparsi in 77 chilogrammi di pura potenza ellenica. Un passepartout adatto a scardinare ogni serratura esistente in commercio, un Aiace sempre in costante duello con gli arcieri della sacra rocca d’Ilio. Non siamo nell’Odissea omerica, ma tra fisico prestante e tatuaggi in bellavista potrebbe tranquillamente trattarsi di un combattente o di un pluripremiato atleta olimpico. Questo è Vellios, punta centrale che in Grecia ha dato il meglio di sé (15 reti in 48 partite di Super League) e che in Inghilterra patisce leggermente di più il confronto con le difese avversarie. Abile nel gioco aereo, calamita per palloni da spartire ai colleghi decentrati sulle fasce, si tratta di un classico numero 9 per definizione storica della numerologia, dunque potente e fisico. Sulle rive del fiume Leen, però, preferiscono puntare su altri tipi di attaccanti (l’irlandese Murphy o lo scozzese Cummings). Visto che il tecnico Mark Warburton non sembra vedere Vellios nelle gerarchie, perché magari non provare a portarlo in Serie A?

Articolo a cura di Matteo Albanese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...