SKATES VS SCUMMER: THE SOUTH COAST DERBY

main-qimg-3cd348d6860376521ec7004e024b6e45-c.jpg
Photo by Quora

Il sud dell’Inghilterra è una regione che si distingue per la sua bellezza. I paesaggi, il clima, le attrazioni storiche e turistiche insieme a quell’atmosfera tipicamente britannica rendono questa zona affascinante e caratteristica. Una delle regioni più conosciute è l’ Hampshire che circonda anche le città di Portsmouth e Southampton che però a livello amministrativo sono indipendenti. Qui il calcio è ovviamente vissuto in maniera viscerale e quando si parla di rivalità in questa regione si parla del South Coast Derby tra le due citate squadre. Nulla di più tipico potrebbe esserci oltre questa sfida, immaginiamoci di sorseggiare una birra e mangiare del buon fish and chips appena pescato in attesa di questa centenaria rivalità…

Le due città distano solo 31 minuti di macchina e circa 19 miglia. Portsmouth storicamente è sempre stata la sede della Marina Reale mentre Southampton quella della Marina Commerciale. La rivalità è una delle classiche del calcio inglese e affonda le sue radici moltissimi anni fa, come spesso accade nel calcio inglese, addirittura prima dell’inizio del ‘900.

Il Southampton fu fondato nel 1884 da alcuni membri della St. Mary’s Church Young Men’s Association e raccoglie consensi soprattutto dal ceto medio giocando le partite casalinghe al vecchio e bellissimo The Dell che fu sostituito nel 2001 dal St. Mary’s, impianto il quale nome fu scelto per valorizzare le origine del club. I saints sin dalla loro origine vestono la tipica casacca biancorossa che li distingue da ormai più di cento anni, nel simbolo del club è presente la rosa Hampshire simbolo della regione. Il club nella sua lunga storia è riuscito a conquistare una sola FA Cup nel lontano 1975. Nonostante il palmares scarno i Saints sono una squadra molto conosciuta proprio grazie alla sua storia centenario ma anche grazie al vivaio che ha lanciato nel calcio mondiale giocatori di altissimo calibro come Gareth Bale e Theo Walcott oltre ad aver avuto in rosa campioni conosciuti in tutto il mondo come Le Tissier.

Il Portsmouth fu fondato il 5 aprile 1898 al numero 12 di High Street a Portsmouth. I Pompey disputano le partite casalinghe nello storico impianto di Fratton Park costruito a solo un anno di distanza dalla fondazione del club e tutt’ora simbolo e custode di tutto ciò che vuol dire essere un Pompey. Da sempre il club utilizza divise di colore blu con i calzettoni di colore rosso e i pantaloncini bianchi. E’ una squadra fortemente legata al territorio tanto che il soprannome è utilizzato anche per indicare la città. Anche nello stemma è presente questa caratteristica è infatti utilizzata una mezzaluna con una stella a otto punte simbolo regalato, secondo la leggenda, da Re Riccardo I alla città e utilizzato nella bandiera bizantina rubata ad Isacco Comeno dopo la conquista di Cipro. Il Portsmouth nella sua storia è riuscito a conquistare più trofei degli eterni rivali alzando al cielo 2 Premier League, 2 FA Cup e un Community Shield.

Aruna+Dindane+Southampton+v+Portsmouth+FA+mozaIe8qz8Ll.jpg
Photo by zimbio.com

La rivalità tra le due squadre è l’occasione di confronto tra due realtà tanto simili quanto diverse che vivono odiandosi. La prima gara fu disputata a pochi giorni dalla fondazione dei Pompey e vide vittoriosi i blu i quali quel giorno disputarono la loro prima gara a Fratton Park. Prima della fondazione del campionato inglese le due squadre si scontravano all’interno della Southern League e spesso si trovarono a giocarsi il campionato inasprendo sempre più la rivalità. Inoltre le differenze tra le due città sono di tipo sociale, Portsmouth è più industriale e con un’anima fortemente proletaria mentre Southampton è più borghese e aperta. Spesso la violenza è stata la protagonista di questo derby e numerosi episodi si registrarono fino agli inizi del 2000. I primi tafferugli accaddero nel 1909 quando i tifosi del Portsmouth accolsero i tifosi dei Saints con una lancio di “clinker”, in sostanza rimasugli di olio dei binari ferroviari. Da quel giorno in poi le risse tra i tifosi non furono più un eccezione ma un qualcosa di quasi abitudinario. Gli episodi più tristi si registrarono nel 2003 in una notte di guerriglia vera e propria e nel 2004 quando dopo il turno prenatalizio di Coppa di Lega le due tifoserie vennero a contatto scatenando una mega rissa sedata solo dalla polizia con numerosi arresti tra cui quelli di un bambino di 10 anni e di una ragazzina di 14 appartenenti alla fazione blu. Sicuramente questa ondata di violenza è da attribuire più ai tifosi dei Pompey che dei Saints (sia chiaro nemmeno loro sono dei “santi”) ma gli Hooligans blu negli anni più tristi del calcio inglesi erano una delle 5 bande più pericolose e si faceva chiamare 6.57 Crew scegliendo come nome l’orario del treno del sabato mattina utilizzato per andare in trasferta.

article-0-1945B288000005DC-162_634x344.jpg

In una rivalità così sentita i nomignoli per indicare i rivali sono all’ordine del giorno per parlare e sfottere gli odiati nemici. Quelli del Portsmouth vengono chiamati “Skates” (faciloni) con allusione allo stereotipo del marinaio omosessuale vista la forte anima marinaia della città. Quelli del Southampton vengono invece chiamati “Scummer” che vuol dire gentaglia, probabilmente l’origine di questo nomignolo è dovuto all’acronimo SCUM (Southampton City Union Men) del sindacato dei lavoratori di Southampton, l’altra alternativa storica è che questo nomignolo nacque dopo il rifiuto degli operai di Portsmouth di aderire allo sciopero generale di inizio ‘900.

La bellezza del calcio inglese si propone e ripropone nelle sue mille forme e ci affascina sempre più per la sua particolarità e tipicità che nel South Coast Derby, come in molte rivalità, si presentano alla massima potenza riuscendo a trasmetterci fortissime emozioni e match spettacolari.

Articolo a cura di Federico Bottara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...