L’INCUBO DEL LILLE

gerardo lopez
Gerard López – Photo by http://www.eurosport.com

L’estate scorsa al Lille era scoppiata l’apoteosi. El Loco Marcelo Bielsa dopo il clamoroso dietrofront con la Lazio, si lega al progetto tecnico di Gerard López, proprietario del LOSC. Aspettative molto alte: il tecnico argentino si era presentato alla stampa francese con l’idea di proporre un gioco offensivo, possesso palla e difesa solida. Mentre il proprietario lussemburghese aveva fatto sognare tutti i tifosi, sottolineando l’assenza di limiti economici per poter costruire una squadra che fosse giovane e competitiva. Forti ambizioni e soprattutto molte parole ma ora Lille è al penultimo posto e ha gravissimi problemi economici. Scopriamo quali possono essere le cause di questo clamoroso fallimento del club francese.

Tre allenatori, stessi risultati – Numeri alla mano, sono disastrosi. 27 punti in 28 gare di Ligue 1, penultimo posto e l’ultima vittoria è datata 28 Gennaio. Sulla panchina sono passati ben tre allenatori: Bielsa, Da Cruz ed ora l’ex Saint-Étienne, Christophe Galtier. Con Bielsa è un disastro sotto ogni punto di vista. Il tecnico argentino viene sospeso il 23 novembre dopo un viaggio inaspettato, non autorizzato, in Cile, poi il 15 Dicembre viene ufficialmente esonerato. Una decisione che è attualmente sotto processo, El Loco infatti avrebbe richiesto un risarcimento danni di €18M al club, ma pochi giorni fa il Tribunale francese ha respinto la sua richiesta costringendolo a pagare un ammenda di €300.000. Ma i risultati parlano chiaro: 13 partite in campionato con sole 3 vittorie, 3 pareggi e 7 sconfitte, media punti di 0.91. Davvero troppo poco per un club ambizioso che punta alle zone nobili della classifica. Poi, la promozione temporanea dal settore giovanile di Fernando Da Cruz. Il francese rimane in carica fino al 31 Dicembre. L’ex allenatore del Mouscron-Peruweltz cerca di limitare quantomeno i danni sul campo: in 6 partite ne vince 2, ne pareggia 1 e ne perde 3. Una media punti di 1.17 a partita, più alta del suo predecessore ma non così sufficiente da convincere i dirigenti a farlo proseguire. A Gennaio si riparte con il nuovo allenatore: Cristophe Galtier. Tecnico dalle 361 panchine con il Saint-Étienne, in lui i dirigenti del Lille vedono la figura giusta, esperta della categoria e utile a poter risanare i problemi della squadra. Ma fino ad adesso le cose non sono cambiate, in 10 partite di Ligue 1: 3 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte con una media punti pari a 1.10. Però il tecnico marsigliese è probabilmente l’ultimo capro espiatorio di questa situazione, dato che l’operato del suo predecessore ed un mercato fatto molto male sono le cause principali di questo clamoroso fallimento.

galtier.jpg
Galtier – le10sport.com

Tanti giovani, niente leader – Marc Ingla, il direttore generale del club, alla conferenza stampa di presentazione di Bielsa, aveva dichiarato che si puntava a costruire una squadra che giocasse un calcio spettacolare e offensivo, e al tempo stesso l’idea di puntare sull’ex tecnico del Bilbao era nata appunto per poter costruire una rosa piena di giovani talenti. Molto difficile, però, riuscire a raggiungere degli obiettivi europei se si pensa di puntare solamente su giocatori molto giovani e al tempo stesso poco esperti. Il mercato estivo del Lille comunque si caratterizza di quasi 10 colpi in entrata. Tra tutti spiccano i nomi di Thiago Maia che, con i €14M sborsati al Santos, è diventato il giocatore più pagato della storia del club, poi ci sono i vari: Luiz Araújo (€10M), Nicolas Pepe (€10.5M), Kévin Malcuit (€9M), Thiago Mendes (€9M), Xeka (€5M), Edgar Ié (€3.5M), Naïm Sliti (€2M), Adam Jakubech (€1M) ed i prestiti di Ezequiel Ponce, Fodé Ballo-Touré ed infine, anche Boubakary Soumaré. Alla fine il conto in entrata è di ben €64M spesi per molti giocatori che si rivelati, fino ad adesso, come delle incognite e scommesse. Importante evidenziare anche il mercato in uscita. Nicolas De Préville viene ceduto al Bordeaux per €8M, via anche i vari Meite, Sebastian Corchia e Guillaume. Terrier, una delle sorprese di questa Ligue 1, viene prima ceduto in prestito allo Strasburgo e poi il Lione a Gennaio lo ha acquistato per la prossima stagione. Via anche gli esperti Mavuba, Eder, Tallo, Palmieri e Basa (ritiro). A confermare il tutto, i dati relativi all’età media di tutta la Ligue 1 che parlano chiaro. Infatti, il LOSC è la squadra più giovane della competizione con i 22,3 di età media.

bielsa.jpg
Marcelo Bielsa – Photo by goal.com

Problemi economici e futuro incerto – A complicare la situazione già drammatica, sotto l’aspetto sportivo, ci sono anche i problemi finanziari. Il club è appeso ad un filo, la DNCG (Direzione nazionale del controlli di gestione) ha retrocesso lo storico club in Ligue 2 a scopo precauzionale. Per ora, si tratta solo di un avvertimento ufficiale, ma è una decisone che potrebbe concretizzarsi se la situazione finanziaria non migliora in maniera significativa. L’Equipe, inoltre, ha rivelato due possibili soluzioni: la prima è l’ingresso di un nuovo azionista che possa portare liquidità e la seconda invece è la possibilità che Gerard Lopez possa rinegoziare il debito con il fondo di investimento americano Elliot. Galtier ora dovrà dimostrarsi all’altezza di far capire ai propri giocatori l’importanza storica di questo club che 8 anni fa divenne campione di Francia. Le prossime 10 gare saranno tutte difficili da affrontare dato che dovrà vedersela in trasferta sia contro il Monaco, sia con il Marsiglia ma le altre sfide non sono poi così impossibili se i giocatori recepiscono bene il messaggio e il valore di questa maglia.

Articolo a cura di Simone Biancofiore

Potete seguire Simone Biancofiore su:

Football Next Generation – FB: (https://www.facebook.com/footballnexgeneration/)

Football Next GenerationSito web: (http://footballnextgeneration.altervista.org/)

Il Calcio Francese – FB: (https://www.facebook.com/LeFootDeFrance/)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...