DAYOT UPAMECANO SPACCA

Dayot Upamecano – RB Lipsia, photo by Giacomo Maurizi (http://zh.ink361.com/app/users/ig-315063804/giacomo.maurizi.graphics/photos)

NOME E COGNOME: Dayot Chanculle Oswald Upamecano

ANNO DI NASCITA: 1998

RUOLO: Difensore centrale

NAZIONE: Francia

PIEDE: Destro

FISICO: 185 cm x 79 kg

Qualche settimana fa mi ritrovavo ad elogiare il modello di scouting e crescita dei giovani alla base dei successi dei club marchiati Red Bull: il Salisburgo e il Lipsia, in questo articolo per descrivere Hannes Wolf, giovane ala del club austriaco di proprietà della RB dal 2005. Oggi sono qui invece per parlarvi di un altro talento figlio di questo progetto calcistico: Dayot Upamecano.

Se Hannes Wolf però è un giocatore già radicato nell’ “universo Red Bull” dall’età di 15 anni, il difensore centrale oggi in forza al Lipsia è arrivato al Salisburgo dall’U19 del Valenciennes, club attualmente militante in Ligue 2. Dopo appena una stagione – molto convincente – in Austria, nel gennaio 2017 il club tedesco decide di investire 10 milioni nel cartellino del francese di origine della Guinea-Bissau. L’operazione compiuta dal Lipsia, ormai l’ennesima di passaggio da un club RB all’altro, sembra già un successo perché il giocatore si adatta perfettamente alla nuova realtà in Bundesliga e dopo neanche due stagioni si parla già di super offerte pronte per quest’estate da top club come Manchester United, Paris Saint Germain e Barcellona.

I motivi di questi interessamenti non risiedono semplicemente nell’affidabilità e solidità dimostrate dal giovane difensore, ma si devono anche al fatto che Upamecano sia – a tutti gli effetti – un difensore moderno. Con il Salisburgo gioca addirittura alcune partite da mediano, nonostante il suo posto sia al centro della difesa. Questo perché Dayot è un centrale dotato di abilità tecniche che mi limiterò a definire fuori dal comune per non esagerare.

Le qualità di Dayot non passano inosservate fin dal primo giorno a Lipsia, dove già durante la prima stagione disputa 12 presenze, di cui la metà partendo da titolare nella squadra che conclude al secondo posto la Bundesliga la stagione scorsa. Durante questa stagione invece parte praticamente sempre da titolare al centro della difesa del Lipsia, più in difficoltà in campionato ma con la possibilità dell’exploit in Europa League, totalizzando 22 presenze con 1 gol segnato.

Ovviamente Upamecano è nel giro nelle nazionali giovanili francesi, addirittura fin dall’U16 dei figli di Marianna con la quale in questi giorni è impegnato nella qualificazione agli Europei U21.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Leader difensivo d’acciaio, ma capace di incantare con il suo tocco di palla, Upamecano è l’evoluzione del difensore centrale che tutti gli allenatori vogliono nel calcio di oggi, non a caso è finito sul taccuino dei club citati sopra. Il centrale francese ha infatti dimostrato fin dal suo recente passato in Austria non solo di essere un ottimo elemento in fase difensiva, grazie alla sua struttura fisica oltre che i suoi tempi di anticipo e un’innata aggressività, ma anche di saper impostare l’azione da dietro come pochi altri in Europa.

Come ho già detto sopra, con il RB Salisburgo ha giocato perfino alcune partite da vertice basso del centrocampo – perché non solo sa passare la palla come pochi centrali – ma tende anche a saltare l’uomo da quella posizione e lo fa decisamente bene. A dimostrare queste occorrenze mi vengono in soccorso alcuni numeri: in questa stagione Upamecano “smista” circa 60 passaggi a partita con un’accuratezza che si aggira intorno all’85% sia in Bundesliga che tra Champions ed Europa League.

Oltre ad essere elegante e preciso nella gestione del pallone, Upamecano lo è altrettanto nei tackle difensivi. Sempre dati alla mano: intercetta più di 2 passaggi a partita e gli avversari lo superano nel dribbling 0.5 volte, praticamente è un muro quasi invalicabile che si trasforma in un mediano quando il Lipsia deve ripartire. Recupera più di 2 palloni a partita, statistica figlia di un indice di aggressività altissimo, che però non tende quasi mai all’eccesso come dimostrano i pochi cartellini accumulati da Upamecano: appena 6 in 38 partite disputate con il Lipsia.

Dopo la stagione della rivelazione l’anno scorso tra Salisburgo e Lipsia, Upamecano sta riuscendo nell’arduo compito di riconfermarsi tra l’elite dei giovani difensori centrali migliori al mondo. Se questo gli sarà facile anche in un club con ambizioni come quelle di Manchester United, City e molte altre interessate al giovane francese è troppo presto per dirlo, anche se fossi in una di queste società, io correrei il rischio nonostante la clausula da 100 milioni inserita nel contratto con i tedeschi. Il mercato di oggi ha cifre folli, ormai l’abbiamo appurato, e Upamecano potrebbe essere il prossimo trasferimento record.

Articolo a cura di Luca Pesenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...