WUILKER FARINEZ ARAY: IL PREDESTINATO VINOTINTO

Wuilker Faríñez – Millonarios, photo by Giacomo Maurizi (http://zh.ink361.com/app/users/ig-315063804/giacomo.maurizi.graphics/photos)

NOME E COGNOME: Wuilker Faríñez Aray

ANNO DI NASCITA: 1998

RUOLO: Portiere

NAZIONE: Venezuela

PIEDE: Destro

FISICO: 181 cm x 84 kg

Come non accade solitamente, quest’oggi il talento che vi presenterò non sta tentando di lasciare il segno con grandi giocate, gol o dribbling spettacolari, ma il suo ruolo è quello di difendere la porta da questi colpi. Il portiere in questione è Wuilker Faríñez Aray – venezuelano che però a gennaio è passato dal Caracas – club in cui è cresciuto sin da ragazzino, ai Millonarios de Bogotà, squadra ai vertici del calcio colombiano.

Faríñez è un portiere che, come tanti suoi pari ruolo, non ha iniziato a giocare a calcio tra i pali, era infatti un po’ vagabondo tra l’attacco e il centrocampo, senza una collocazione fissa nel rettangolo di gioco. A 14 anni però cambia tutto e Wuilker passa dalla trequarti offensiva alla porta, con risultati sorprendenti fin da subito che faranno iniziare piano piano il suo decollo.

La sua reputazione in patria è alta fin dai primi anni, come si può notare dal fatto che esordisce con il Caracas FC a soli 16 anni in un incontro di Copa Venezuela contro gli Arroceros de Calabozos, terminato 2-2 ma con una prestazione positiva di Faríñez. Da qui parte l’escalation del portierino venezuelano, convocato già con la nazionale maggiore per la Copa America del 2015 in cui fa il terzo, ma poco importa perché comincia a vedere da vicino la sua maglia: la #1 Vinotinta. La vera e propria svolta avviene però nella stagione successiva, quando il portiere titolare del Caracas si infortuna e la dirigenza decide di puntare fermamente su di lui: 22 presenze nel torneo Apertura con 20 gol al passivo e 7 clean sheet. Numeri molto simili per lui anche in Clausura: 18 presenze, 19 gol subiti e 6 partite concluse a rete inviolata, prima di lasciare la squadra per andare con la sua nazionale Under 20 alla “Copa America junior” disputata in Ecuador, nella quale il Venezuela si classificherà al terzo posto.

Per il Venezuela è un grandissimo successo e quel piazzamento permette ai giovani venezuelani di partecipare al mondiale di categoria in Corea del Sud nel 2017. Qui Faríñez si dimostra ancora una volta la stella e dopo essere giunti in semifinale, trascina i suoi alla prima finale del paese con una prestazione monstre contro l’Uruguay. Risulta infatti decisivo prima nel bloccare sullo 0-0 l’incontro fino ai rigori, nei quali para ben due penalty dei giocatori della Celeste e regala ai suoi il sogno della finale. A metter fine ai sogni di gloria Vinotintos ci pensa però l’Inghilterra, che in finale sconfigge i sudamericani 1-0 e si laurea campione del mondo U20.

Dopo l’esplosione al mondiale U20, Faríñez torna a difendere la porta del Caracas, finché il club colombiano dei Millonarios decide di acquistarlo a partire da gennaio 2018, ufficializzando l’accordo già ad ottobre. La scelta di Wuilker è dettata probabilmente da ragioni sia economiche che di carriera, il Venezuela come sappiamo è sempre più in crisi economica e sopravvivere nella capitale Caracas non è cosa da tutti, anche se fai il calciatore. Nei Millonarios, oltre a uno stipendio decisamente più alto, Faríñez avrà anche più responsabilità su quei guantoni, che userà inoltre anche in Nazionale maggiore. Infatti, dopo i successi con l’U20, Wuilker viene impiegato anche nei match di qualificazione ai mondiali con il Venezuela già fuori dalla lotta per andare in Russia quest’estate. Che abbiano voluto far abituare il portierino al peso della nazionale maggiore? Probabile, anche considerato che il suo esordio in questo caso risale al 2016, cioè quando aveva 18 anni.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Nonostante non sia un gigante, Wuilker Faríñez è un vero e proprio leader tra i pali, e questo si nota soprattutto quando giocava ancora con le nazionali giovanili. Il limite dell’altezza però viene ampiamente sopperito dalle qualità individuali del ragazzo, dotato di riflessi felini e bravo – oltre che a difendere i pali – nelle uscite basse, con le quali dimostra anche un certo coraggio oltre all’intraprendenza.

Oltre a queste caratteristiche, come avrete potuto capire da sopra, Faríñez è anche un grande pararigori, ancora un’altra dimostrazione dei suoi grandi riflessi e delle sue abilità feline.

Agile, riflessi molto pronti, coraggioso, pararigori e ha anche una discretà abilità con i piedi il che lo rende uno dei prospetti più interessanti a livello mondiali tra i portieri. Il Benfica ha provato a portarlo in Portogallo, ma i Millonarios hanno bruciato tutti sul tempo e se lo sono aggiudicati. Sarà solo una questione di tempo per vedere questo talento difendere una porta in Europa?

Articolo a cura di Luca Pesenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...