NICOLÁS STEFANELLI

34471417_192902171359410_8256025155596189696_n.png
Nicolás Stefanelli, attaccante classe 1994 dell’AIK Solna, ed ex Defensa y Justicia, si è raccontato ai nostri microfoni, tra l’idolo Riquelme, l’amore per il Defensa e la sua nuova vita in Svezia, con il sogno di giocare in Serie A

Buongiorno Nicolás, innanzitutto vogliamo ringraziarti per averci concesso questa bella intervista. A luglio sarà già passato un anno da quando ti sei trasferito in Svezia. Come va con l’AIK Solna, sei soddisfatto?

<< Sì, il trasferimento all’AIK è stato un grande salto nella mia carriera. Sono in uno dei più grandi club di Svezia e sono davvero felice di giocare in una squadra come questa >>

34457570_192902088026085_8556422710241001472_n(1).png
Stefanelli in gol a Örebro

Nel mezzo della stagione l’AIK si ritrova secondo nell’Allsvenskan, dietro all’Hammarby. Credi che la tua squadra possa vincere il campionato? Qual è il tuo pensiero a proposito del livello del calcio in Svezia, e come vivi le “classiche” con Hammarby e Djurgården?

<< Sappiamo di avere una gran bella squadra, che potrebbe vincere il campionato. Il titolo qui a Solna manca dal 2009, e sarebbe meraviglioso vincere il campionato con un grande club come l’AIK, ma dovremo lavorare duramente per realizzare questo sogno. Il calcio svedese è un calcio molto tattico, non è come il calcio argentino, e ho imparato tante cose giocando qui. Giocare i derby contro Hammarby e Djurgården è speciale, la città si ferma quando ci sono i derby, e quando li vinci è davvero bello poter festeggiare con i tifosi >>

Sei il secondo attaccante argentino nella storia dell’AIK dopo Mauro Óbolo, eroe del club nel 2009, quando l’AIK ha vinto l’Allsvenskan e la Svenska Cupen. Hai parlato anche con lui prima del tuo arrivo in Svezia, magari per ricevere qualche consiglio?

<< Mauro Óbolo è una leggenda qui, mi ha aiutato molto quando sono arrivato qui lo scorso anno e m’ha raccontato tutto della Svezia e dell’AIK. Era un grande attaccante che mi ha insegnato tantissime cose >>

Il tuo allenatore Rikard Norling usa un particolare sistema di gioco, il 3-1-4-2: come va il rapporto tra voi due? Ti trovi a tuo agio a giocare in questo sistema?

<< Ogni giocatore deve conoscere ogni sistema, nella mia vecchia squadra il tecnico giocava con il 4-3-3 o il 5-3-2. Il sistema di gioco usato da mister Norling è buono, e noi abbiamo tanta qualità in squadra per giocare secondo quel sistema >>

La nike è lo sponsor tecnico di Stefanelli e dell’AIK Solna

34323507_192902158026078_3003027741655171072_n.png

Essere argentini, specialmente nel calcio, è uno stile di vita: com’è la vita di un calciatore argentino in Svezia? Cosa ti piace fare fuori da allenamenti e partite?

<< Ho una vita normale, vivo con la mia fidanzata ed il mio cane. Ci piace andare in giro e passeggiare insieme godendoci la Svezia. É una nazione meravigliosa, e a noi piace molto. Mi piace anche preparare barbecue e qualche volta facciamo esercizio insieme dopo gli allenamenti. Nel tempo libero guardiamo serie TV e ci godiamo la nostra vita di coppia >>

Prima di arrivare in Svezia, la tua carriera è iniziata nel Defensa y Justicia con 9 reti in 33 partite: qual è il tuo più bel ricordo del primo club professionista in cui hai giocato?

<< Il Defensa y Justicia era tutto per me, sono cresciuto lì e ho dei belissimi ricordi. Il migliore, che ricorderò per sempre, è quello del mio ultimo gol nel mio ultimo match contro la Chapecoense, al novantesimo minuto, in Copa Sudamericana. Quella fu la mia ultima partita prima di venire in Svezia. Sono molto vicino alla società e vado sempre lì in vacanza per vedere tutti i miei vecchi amici, per me sono una seconda famiglia >>

Hai iniziato a giocare a 11 anni, giusto? Hai avuto un idolo, un modello di gioco durante la tua infanzia?

<< Ho iniziato a giocare quando ero molto giovane e la mia famiglia mi ha seguito ovunque, è stata davvero molto importante per me. Ho avuto un idolo, ed era Juan Román Riquelme. Era un giocatore diverso, sotto ogni punto di vista >>

34703759_192902108026083_4567792303065792512_n.png
Stefanelli esulta con la maglia dell’AIK

L’AIK è una squadra piena di talenti, come Tarik Eliounoussy e Kristoffer Olsson, in più nel recente passato hai confessato di avere un’ottima intesa con Henok Goitom. Pensi che questa coesione vi potrà condurre alla vittoria del campionato?

<< Sì, abbiamo tanta qualità e dobbiamo lavorare sodo per essere i migliori qui in Svezia, quest’anno. Avremo da pensare anche all’Europa League dopo questo break, e sappiamo che dovremo essere i migliori se vorremo accedere alla fase a gironi >>

C’è un campionato in particolare in cui sogni di giocare in futuro? Peraltro sappiamo che sei in possesso di passaporto italiano: ti piace la Serie A, e in tal caso ci sono squadre del calcio nostrano in cui ti piacerebbe giocare?

<< Voglio giocare in Serie A nel futuro, guardo sempre le partite, ho tantissimi amici argentini che giocano lì. Ho il passaporto italiano che rende tutto più facile, in caso. Mi piacciono Napoli e Inter >>

Un’ultima domanda, ovvia: cosa pensi delle scelte di Jorge Sampaoli per il Mondiale, che ormai è alle porte? Pensi che l’Argentina possa vincere la Coppa?

<< Spero che l’Argentina possa vincere il Mondiale. Sarà un percorso difficile, ma c’è Messi, e dietro di lui un’ottima squadra. Lo sapremo tra un mese! >>

È davvero tutto Nicolás, speriamo che l’intervista sia stata di tuo gradimento. Grazie per il tuo tempo e la tua disponibilità. Abrazo.

<< Abrazo, amigos! >>

Intervista a cura di Daniele El Flaco Pagani

Ringraziamo Nicolás Stefanelli per il suo tempo e l’immensa disponibilità, augurandogli il meglio per la sua crescita calcistica e professionale. Sperando, in un futuro prossimo, di vederlo all’opera nella nostra Serie A. Dale, amigo!

La riproduzione anche parziale dell’intervista è severamente vietata in virtù delle norme vigenti sul copyright. Proprietà esclusiva de © “La Gazzetta di Don Flaco”.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...