IL DERBY DOVE NON ESISTE RANCORE

38444405_2215573738484361_6322140509083009024_n.jpg
L’immagine simbolo dei Fuligans

Questa domenica alle 13.35 italiane si giocherà il derby di Canton. Il nostro collaboratore Nicholas Gineprini di http://www.calcio8cina.it e autore de “Il sogno cinese” ci racconta radici e curiosità di questa rivalità pacifica.

Fra i derby e le rivalità cinesi, quella che negli ultimi anni ha offerto il miglior spettacolo è il Derby di Canton fra le Tigri dell’Evergrande e i Blue Lions dell’R&F, fra partite con un ammontare irrealistico di gol, grandi rimonte e cannonieri formidabili come Ricardo Goulart e l’israeliano Eran Zahavi , oltre ad allenatori dal profilo internazionale come Felipe Scolari e Dragan Stojkovic. Anche questo derby è piuttosto recente dato che il Guangzhou R&F è un club nomade che ha attraversato diverse città nel corso della sua storia prima di insidiarsi a Guangzhou, nel sud della Cina (casi analoghi come abbiamo spiegato in questa rubrica sono quelli del Beijing Renhe e del Tianjin Quanjian). Il club oggi allenato da Dragan Stoijkovic nasce nel 1986 sotto il nome di Shenyang Ginde e si situava nella provincia nord orientale del Liaoning. Il connubio con la città di Shenyang dura fino al 2007, quando il Wuilihe Stadium fu demolito e il club trasferito nella provincia centrale dell’Hunan nella città di Changsha.

38218421_2215573748484360_4243406247971258368_n
Lo Yuexishan Stadium, dipinto d’oro dal Guangzhou R&F lo scorso anno per un fatto scaramantico

Il club cambiò nome in Changsha Ginde e partecipò al campionato di Chinese Super League fino alla retrocessione nel 2010. Tempo di ulteriori spostamenti: il club fu acquistato dall’azienda americana di abbigliamento americano Mazamba (uno dei pochissimi casi di investimenti stranieri in club cinesi) per ricollocarlo nella provincia di Guangdong con il nuovo nome di Shenzhen FC. Un solo anno, il tempo di ottenere la promozione ed essere acquistati dal gruppo immobiliare R&F, e fare capolinea al Yuexishan Stadium, quella che una volta era la casa dell’Evergrande. Il primo derby fra le due compagini di Guangzhou si disputò nel 2012, da una parte l’R&F, nuova realtà nella città più ricca di Cina, dall’altra l’Evergrande che aveva iniziato il suo ciclo di successi sotto la guida di Marcello Lippi. In quell’occasione furono i Blue Lions allenati dall’ex nazionale cinese Li Shubin ad imporsi per 2-0.

Spettacolo e goleade – Le partite fra le due squadre ci hanno regalato sempre tantissime emozioni e due confronti in particolare hanno fatto la storia di questo giovane derby cantonese. Il 19 luglio 2017 si volge l’andata dei quarti di finale della Chinese FA Cup e il Guangzhou R&F domina il match vincendo per 4-2 con le doppiette di Eran Zahavi e del brasilianissimo Renatinho, mentre per l’Evergrande, Alan tiene in vita le speranze degli uomini di Scolari accorciando le distanze all’85’. Il 29 luglio le due squadre si incontrano nuovamente in campionato, sempre allo Yuexishan Stadium, con lo stesso risultato e ancora due gol a testa per Renatinho e Zahavi. Ma arriviamo al primo match storico: il ritorno di Chinese Fa Cup del primo agosto al Tianhe Stadium. A portarsi in vantaggio subito è il Guangzhou R&F con il rigore trasformato dal solito Renatinho, una sentenza per i rivali, che pone la sfida su un parziale di 5-2, ma quando le Tigri sembravano ormai morenti, ecco che si risvegliano e sbranano gli avversari. Il Guangzhou Evergrande si risveglia subito e gioca un calcio praticamente incontenibile segnando 4 gol nel primo tempo, ribaltando completamente la situazione con la doppietta di Muriqui, il rigore di Alan e Yu Hanchao. Altre tre reti arriveranno nella ripresa per un punteggio di ben 7-2 e un complessivo nella doppia sfida di 9-6! Il secondo storico match è quello della giornata d’apertura della Chinese Super League 2018, dove il Guangzhou R&F ha trionfato per 5-4 sul campo dell’Evergrande con tre gol a testa segnati da Alan Carvalho ed Eran Zahavi. L’israeliano ha aperto le marcature dopo poco più di un minuto con una splendida conclusione dal limite che è stato uno dei gol più belli della stagione. Dopo il pareggio di Ricardo Goulart su rigore (4-4), a decidere la sfida al 75′ è stato Xiao Zhi, in quello che probabilmente è stato uno dei match più belli nella storia della Chinese Super League.

38253860_2215573781817690_277261953095696384_n.jpg
Il Tianhe Stadium dell’Evergrande

Una rivalità senza asti – A differenza del derby di Cina fra Shenhua e Guoan o il Delta Yangtze Derby, non vi è astio fra le tifoserie. Nell’aprile del 2017, su Calcio8Cina, abbiamo intervistato John Hasset (leggi qui), leader dei famosi Fuligans, la tifoseria straniera del Guangzhou R&F, che ha descritto così la rivalità: << Non ci sono mai problemi al derby di Guangzhou, è molto amichevole. Ad esempio, al Tianhe Stadium dell’Evergrande i tifosi stanno fuori assieme, mentre nel nostro stadio vi è un’area dedicata solamente all’R&F, così come il settore ospiti nel quale si ritrova la tifoseria organizzata dell’Evergrande, ma per il resto lo stadio è un mix di colori. E’ molto bella questa atmosfera e spero continui a lungo. Sarà per la differente fan base dei due club che non vi sono mai disordini, oppure per le migliori maniere della gente del sud >>.

Articolo a cura di Nicholas Gineprini

 

 

Una risposta a "IL DERBY DOVE NON ESISTE RANCORE"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...