ABOUT A BOY

KieranA circa 18 chilometri da Manchester, esattamente a metà strada tra Bolton e Rochdale, sorge Bury, città di circa 62mila abitanti che si innalza a cavallo della sinuosa intersezione dei fiumi Irwell e Roche. Ci sono due fattori che più di tutti rendono Bury uno degli agglomerati urbani più produttivi dell’intero Lancashire: l’industria cotoniera e la fruttuosa estrazione del carbone. Ma oltre a questi primati nel settore secondario, Bury si è resa celebre oltremanica per essere stata la città natale di due dei terzini destri più forti che la storia recente inglese possa documentare. Phil e Gary Neville hanno lasciato indelebili ricordi e indimenticabili istantanee nella Premier del nuovo millennio, raccogliendo un bottino complessivo di quasi mille gettoni tra i professionisti che va ad aggiungersi alle 59 presenze di Phil e le 85 di Gary con la maglia dei Tre Leoni. Ma non paga di questo lodevole riconoscimento, Bury ha dato i natali a un altro terzino destro che sembra ormai pronto a spiccare il volo e a scrivere una nuova, splendida, pagina di football. Continua a leggere

Y AHORA, CASTILLEJO

40243187_901001446777493_9039091611706851328_n
Dopo la sconfitta col Napoli, scatta l’ora di Castillejo? – Grafica di Alfredo De Grandis

Màlaga è una città tanto controversa quanto emblematica, rappresenta alla perfezione cosa significhi crescere al Sud, fra il mare e le difficoltà che spesso costringono i meridionali di tutto il mondo a lasciare la propria terra per poi farvi ritorno un giorno, magari da eroi. La maggior parte delle menti creative nate fra le strade del Guadalmedina ha iniziato a esprimere il proprio talento lontano dall’Andalusìa: statisti, attori e pittori che dipingevano un piccolo villaggio basco di nome Guernica durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

Continua a leggere

L’ARCIERE

WhatsApp Image 2018-08-19 at 18.21.58

“ In Sicilia la mafia colpisce i servitori dello Stato che lo Stato non è riuscito a proteggere”.

E’ un commento a caldo di  Giovanni Falcone il 3 settembre del 1982. Sono parole di sdegno, delusione, paura, sentimenti che aleggiavano fra i pool di magistrati schierati dall’altra parte di Palermo, uomini e donne ben coscienti del rischio che correvano lottando contro colui che ha fatto riassaporare l’odore del sangue al popolo siculo dopo il secondo conflitto mondiale, Totò Riina.

Continua a leggere

DUECENTO VOLTE KUN AGÜERO

aguero200
Sergio El Kun Aguero, photo by Gazzetta.it

“Il Bayern ha vinto la Bundesliga”, “Il Paris Saint Germain ha speso più di 150 milioni di euro quest’estate”, “Gol del Kun Agüero!”: cosa scatenano dentro di voi queste tre frasi? Niente di particolare, sono frasi che tutti abbiamo sentito più e più volte negli ultimi anni. Sapete quante volte un tifoso del Manchester City ha urlato l’ultima frase sopracitata? Ben 204 volte. Sono servite 7 stagioni al bomber argentino per tagliare il traguardo delle duecento reti con i Cityzens, nelle quali è sempre rimasto al centro del progetto pur cambiando innumerevoli volte partner d’attacco, modulo e allenatore. Ma perché Agüero non è mai entrato nelle classifiche degli attaccanti più forti o dei bomber più prolifici? Non ci deve stupire. No, non questo fatto, ma il Kun: non ci deve stupire.

Continua a leggere

IL “DANESE” PIÚ AMATO DI SVEZIA

olsen.jpg
Photo by iol.co.za

Le onde che sbattono contro la spiaggia di Askimsbadet, a Göteborg, contrastano con le increspature del fiume Göta, che il re Gustavo Vasa volle pieno di canali navigabili così da unire la seconda città più popolata della Svezia con Stoccolma senza passare per Öresund (e quindi dover pagare balzelli agli odiati danesi).

Continua a leggere