EPIFANIA DI VITOR HUGO

hugo1.jpg
Il difensore brasiliano Vitor Hugo esulta contro il Benevento, salutando il suo capitano Davide Astori – Photo by http://www.violanews.it

“Lassù qualcuno mi ama, e sento che mi chiama, mi dice avanti non lasciarti andare mai”. Piero Pelù è nato a Firenze, e dell’animo energico dei Litfiba aveva già tratto qualcosa dalle sue precedenti apparizioni da solista. Era il 2000 quando pubblicò “Io ci sarò”, che non è “Buongiorno mattina” come i più attenti di voi avranno già capito: una rielaborazione di “Pugni chiusi” de I Ribelli, lavori coadiuvati da una mescolanza di politica e un atteggiamento di quasi ribellione. Caratteristiche che pervadono testi, irrorano canzoni ma soprattutto compongono come tessere di un puzzle un gigantesco quadro viola.

Continua a leggere