MES QUE’ UN DERBI O MAS QUE UN DERBY?

horarios-espanyol-vs-barcelona-liga-santander-655x368.jpg

Barcellona è una delle città più famose e visitate della Spagna. Capoluogo e simbolo della regione autonoma della Catalogna che  rivendica la propria indipendenza e che nel corso della storia spagnola ha sempre rappresentato l’opposizione al regimi, non nascondendo mai la sua anima nonostante i numerosi tentativi di oppressione da parte del generale Franco. La Barcellona calcistica è famosa in tutto il mondo per il Barcellona FC che ormai da anni è ai vertici del calcio mondiale e vede come principale rivale il Real Madrid, simbolo della Spagna del generale. Ma oltre al tanto acclamato Clasico, la città di Barcellona vede al suo interno ogni anno il disputarsi di un sentitissimo derby, che vede la parte blaugrana affrontare il meno titolato Espanyol, in una sfida interna piena di intrecci politici e sociali.

Continua a leggere

WHAT IF CATALUNYA

cataluny
“Catalonia is not Spain” – Photo by http://www.centrocampista.com

La tensione è altissima e si riversa nelle strade, congestionandole. Migliaia di persone le invadono rivendicando il proprio desiderio di libertà, di indipendenza. Le loro voci non domandano più. Esigono e basta. I seggi elettorali (aperti dalle 9 alle 20) tra Barcellona e le altre città della Catalogna sono più di 2000, le persone con diritto di voto all’incirca 5,3 milioni. Il caos fa’ ovviamente da unico padrone al contesto: la votazione è stata ritenuta illegale dallo stato spagnolo, e l’app On votar 1-Oct, studiata appositamente per facilitare gli aventi diritto a trovare più facilmente i seggi, è stata rimossa dal Play Store di Google. In tutto questo, sullo sfondo, restano la polizia catalana e i Mossos d’Esquadra, che hanno ricevuto l’ordine di bloccare ogni operazione di voto.

Continua a leggere

ON THE ROAD

on the road
Immagine realizzata da Alfredo De Grandis per “La Gazzetta di Don Flaco”

Quella che sto per raccontarvi è la storia di come ho conosciuto quel folle pazzo incosciente vincente e visionario del mio amico Zlatan. Continua a leggere