A CHE PUNTO È COLIDIO?

31135810_183648302284797_1183775119_o.jpg
Immagine realizzata da Alessio Giannone per “La Gazzetta di Don Flaco”

La classificazione scientifica raccoglie in maniera intrinseca il più profondo significato di distinzione tra specie. Il primo a vergare la teoria fu Aristotele, nel suo De Anima, opera risalente al IV secolo, nella quale lo scrittore greco si adoperò al fine di distinguere le diverse tipologie di animali tramite il loro sistema locomotivo e l’ambiente in cui essi si muovevano. Ma cosa accade nel momento in cui, all’interno di una determinata specie, risulta necessario classificare, e quindi distinguere, due elementi simili, ma non uguali?

Continua a leggere