CSKA CONTRO SPARTAK: IL CALORE DEL DERBY NELLA CITTA’ PIU’ FREDDA

 

 

cska-moscow-vs-spartak-moscow.png

Mosca è la capitale più fredda del pianeta nonchè della nazione più ampia del mondo. La sua storia ha profondamente influenzato la città, che ad oggi è una delle più affascinanti del mondo grazie alle sue numerose attrazioni tra cui il Cremlino e la sua Piazza Rossa. Come sempre la storia, in particolare quella politica, oltre ad influenzare la società e le strutture coinvolge anche il calcio che negli anni ha subito molte pressioni da parte del regime comunista governate dall’obiettivo di controllare questo sport affiliando ogni squadra a uno specifico ambiente sociale. Nella capitale sono addirittura cinque le squadre, ma la rivalità che più di tutte riesce a riscaldare la città è quella tra lo Spartak e il CSKA.

Continua a leggere

LA GUERRA SANTA DI CRACOVIA, TRA STORIA E COLPI DI MACHETE

derby cracovia.jpg
Immagine a cura di Galufo Vector Art https://www.instagram.com/galufo_vector_art/?hl=it – https://www.facebook.com/Galufo/?fref=mentions )

Cracovia è una città della Polonia meridionale con circa 800mila abitanti. E’ una delle più antiche ed estese, è stata per molti anni la capitale e tutt’oggi è un centro culturale, artistico e universitario capace di valorizzare e ampliare le opportunità di lavoro e svago. Il calcio in questa città ha un ruolo di secondo piano, viene seguito soprattutto nelle zone più povere della città da gruppi di giovani che lo utilizzano per evidenziare il loro disagio sociale. A Cracovia ci sono tre squadre, l’Hutnik Nowa (la meno famosa) il K.S Cracovia e il Wisla. Le ultime due sono le più famose e le più supportate, proprio per questo danno vita a uno dei derby più sentiti dell’intero paese. La violenza è stata ed è spesso la protagonista di questo affascinante derby che viene anche chiamato The Hole War, la guerra sacra.

Continua a leggere

IL CAMPIONATO PIÚ DISCUSSO DEL FUTEBOL BRASILIANO

BEBETO.jpg
Bebeto nel match tra Flamengo e Internacional de Porto Alegre – Photo by Twitter (Flamengo)

Nel 1987 a causa di una grave crisi finanziaria e istituzionale della CBF (Confederação Brasileira de Futebol) i campionati delle massime serie furono con il rischio di non essere disputati. Il 7 luglio del 1987 la CBF annunciò pubblicamente l’impossibilità di organizzare il campionato nazionale di quell’anno con lo stesso modello dell’anno precedente e la continua ricerca di sponsor per risolvere la situazione. Nel caso in cui non si fossero trovati sponsor era già pronto un piano per organizzare tornei per regione, per gravare meno sulle spese dei club e dell’organizzazione stessa.

Continua a leggere

PIETRO VIERCHOWOD, IL SILVANTROPO

18196035_120332000455751205_1010895855_o.jpg
Pietro Vierchowod, Ministro della difesa – Photo by Alessio Giannone

I silvantropi sono alberi coscienti. Vivono migliaia di anni, per questo la loro percezione del tempo è qualitativamente molto più dilatata rispetto ai canoni umani. Sono esseri saggi, pazienti, forti e instancabili, tanto da poter percorrere centinaia di chilometri senza fatica. La calma, per loro, è la risposta. Un silvantropo è altruista, attento osservatore di ciò che non va intorno a lui e pronto a porre rimedio. É il Guardiano della foresta: nessun cacciatore spargerà sangue nel suo bosco, nessun losco figuro sfrutterà alcuna risorsa naturale durante la sua guardia.

Continua a leggere