SFQR: SONO FORTI QUESTI ROMANI

30623784_1700836726630337_1222480973866729472_n
La gioia di Manolas dopo il 3-0

Prima della partita io ho giocato la mia partita tante volte, nella mia testa. Pensavo che era importante arrivare al primo tempo con un gol, senza prenderne nessuno. E così è stato, è successo, era la strada giusta. Poi ho pensato che se facciamo un secondo gol con tempo, il terzo gol arriva da solo. La dinamica ieri era questa, i tifosi erano con noi, la squadra stava facendo sempre più forte, il Barcellona era in difficoltà. Era fare il secondo gol quello più difficile, il terzo veniva da solo. Quando Daniele ha fatto il gol, ho pensato che potesse succedere

Ramón Rodríguez Verdejo, detto Monchi

Continua a leggere

AS MONACO, PER LA LEGGENDA

18034957_1719218458094104_1301156155_n
Radamel Falcao – AS Monaco (Photo by Alessio Giannone, copyright de “La Gazzetta di Don Flaco”

Eccoci qui, a chiacchierare sulla dura legge dell’outsider. Il Monaco di Leonardo Jardim, self-made coach portoghese ma nato in Venezuela, è la vera sorpresa di questa edizione della UEFA Champions League. L’ultima volta che i monegaschi arrivarono così lontano nella massima competizione europea c’era Didier Deschamps in panchina, corroborato da giocatori del calibro di Morientes, Marco Simone, Dado Pršo, Ludovic Giuly e Jerome Rothen. Nessun fuoriclasse, ma tanti elementi validi: spettacolo assicurato. Ancora oggi mi chiedo come abbia fatto il buon Pršo a segnare 4 gol in una partita di UCL… Poi ho visto Obi segnare in un derby e il mio interesse è scemato.

Continua a leggere

JUVENTUS, PER IL DESTINO

18073622_1719218468094103_1840001547_n.jpg
Gianluigi Buffon – 616 presenze con la Juventus tra tutte le competizioni (Photo by Alessio Giannone, copyright de “La Gazzetta di Don Flaco”)

Vincere è l’unica cosa che conta, come affermato dal leggendario Giampiero Boniperti. Eppure il pareggio a reti bianche del Camp Nou non sembra essere affatto dispiaciuto ai tifosi della Juventus. Al contrario, piace eccome. Chi si accontenta gode. I bianconeri di Massimiliano Allegri hanno certamente giocato all’italiana, ma in senso oggettivo hanno strameritato di accedere alle semifinali di UEFA Champions League. In questo articolo analizzeremo nel dettaglio il percorso, lo stile di gioco e i punti di forza dell’unico club italiano ancora in gara per una coppa europea.

Continua a leggere