PUST’ LUČŠIJ IZ KOMANDACH POBEDIT: GUIDA A CROAZIA-INGHILTERRA | GdDF

croing.jpg
Photo by http://www.notiziein.it

Nella classifica ufficiale delle affermazioni più spesso accostate alla Nazionale inglese prima dell’inizio del Mondiale, se la giocano alla pari il trito e ritrito <<Sì, ma l’esperienza è poca>>, il classico <<Se arrivano ai rigori escono>> e il sempre valido <<Tanto i quarti non li superano>>, ciclicamente asserito con un immancabile tono a cavallo tra supponenza e scherno.

Continua a leggere

BITTERSWEET SYMPHONY

31880509_184739252175702_3224280035561046016_n.jpg
Il riassunto della carriera di Arsene Wenger sulla panchina dell’Arsenal – Grafica realizzata da Giacomo Maurizi per la Gazzetta di don Flaco

It’s happening. Sta accadendo, questa volta per davvero. Dopo ventidue lunghi anni, a solcare l’erba dell’area tecnica davanti alla panchina dei Gunners non ci sarà più Arsène Wenger. Cala il sipario su un’era, su un ventennio intenso, ricco e colmo di quell’amalgama agrodolce di emozioni che ha colorato il regno del francese. Se ne va così, con una fredda e perentoria nota sul sito ufficiale dell’Arsenal: “I feel it is the right time for me to step down at the end of the season”.

Continua a leggere

SEAN DYCHE, UNA “VOCE” FUORI DAL CORO CON IL SUO BURNLEY

burnley 2

Qualche giorno fa Sean Dyche, manager del Burnley, ci ha scherzato su. Un suo ex compagno di squadra ai tempi del Bristol City, Soren Andersen, aveva dichiarato alla stampa che la ragione per cui la voce di Dyche era così rauca, era dovuta al fatto che in allenamento si mangiasse i vermi dei campi da gioco. «I vermi? No solo un po’ di ghiaia a colazione» ha risposto Dyche, spiegando poi che si divertiva a prendere in giro Sorensen fingendo di «sgranocchiare» dei lombrichi e sputandoli senza farsi vedere. Il suo inglese non è proprio oxfordiano, ma è quello di uno che sa cosa vogliono dire lavoro e sacrificio, e cerca di trasmetterlo alla sua squadra

Continua a leggere

JERMAINE DEFOE, THE REBORN

IMG-20170623-WA0024
Jermaine Defoe – Photo by Alessio Giannone

Cum lenitate asperitas: forse Gabriele D’Annunzio non avrebbe mai immaginato di descrivere in modo così calzante la carriera di un uomo così distante da lui, sia per epoca che per attitudini. Di certo, se come suggeriva il Vate, le difficoltà vanno trattate con dolcezza, Jermain Defoe ha saputo far suo questo controverso motto lasciandosi andare alla più totale tenerezza in un momento non facile della sua carriera.

Continua a leggere