KERLON MOURA SOUZA, LA FOQUINHA DI IPATINGA

19369569_1754096374607087_1180276164_n
Kerlon Moura Souza detto “Foquinha” – Photo by Alessio Giannone (ispirata a Fabrizio Pupazzaro art concept)

Nel calcio come in tutto il resto ci sono storie che non arrivano ad un lieto fine. Dopo una serie di alti e bassi, dopo giri apparentemente infiniti ci si rende conto che forse, semplicemente, non era destino. Oggi vogliamo raccontarvi la storia di una promessa mancata che probabilmente pochi di voi avranno impressa nella memoria: Kerlon Moura Souza, soprannominato “Foquinha”.

Continua a leggere

JOHANNES NEESKENS, IL GREGARIO CON LO SMOKING

Johan Neeskens
Sir Johannes Jacobus Neeskens – Mirifico camaleontismo e abnegazione gargantuesca (Photo by Alessio Giannone ispirata a Fabrizio Pupazzaro Art Concept)

<< La mia squadra ideale? 1 portiere, 9 Neeskens e un Cruijff davanti >>

Johan Cruijff, il profeta del gol

Heemstede è una città suggestiva. Sta lì dal Medioevo, nell’Olanda settentrionale. Non si muove. Persino chi vi soggiorna di rado, o chi la vede per la prima volta, ha l’impressione di essere a casa. Heemstede ti rapisce gli occhi, e un po’ anche il cuore. Sarà per quella connotazione tipicamente medievale che la città assume, che seppur si stagli autentica ai nostri occhi, restando impressa, ben s’integra con l’avanzare dell’urbanizzazione. E poi c’è quel castello, quel capolavoro immerso nel verde. Da lì si può ammirare il fiume Spaarne baciar le rive della cittadina, pare sussurri qualcosa. Ne ha viste passare di persone lungo le sue sponde, davvero tante. Persone comuni, ognuna con la sua storia: chi per riflettere, chi per contemplare, altri semplicemente per passare il tempo.

Continua a leggere